25 aprile - Giuseppe Pacini

24.04.2012 18:43

In tutta Italia viene celebrato il 25 aprile come giornata di memoria della resistenza che non fu solo lotta armata ma anche e soprattutto la storia di una voce popolare che si e' sollevata per parlarci di libertà.

In questo delicato momento storico dove il Mediterraneo urla la sua voglia di resistenza e di libertà, metto a disposizione di tutti un piccolo scritto  che mi ha accompagnato fin da giovane:

Scriveva Raoul Follerau

…E ora tocca a voi battervi…siate intransigenti sul dovere di amare. Ridete in faccia a coloro che sapranno parlarvi solo di prudenza,di convenienza,non schieratevi mai con i campioni del giusto mezzo e del compromesso. Credete in voi stessi,nel vostro tesoro,nella vostra intelligenza,nella vostra dignità,credete anche nelle vostre emozioni,nella vostra sensibilità e nelle vostre debolezze; imparate ad essere animali sociali e socievoli:la più grande disgrazia che vi possa capitare è di non essere utili a nessuno, è che la vostra vita non serva a niente…per questo mi aspetto da voi da voi che lottiate a viso aperto quando è il momento di lottare,ma che sappiate anche mediare i conflitti rimanendo fedeli a voi stessi e rispettando gli altri… Non usate l’inganno,nessun tipo d’inganno… Non lasciatevi imbrogliare dai teppisti dell’intelligenza,dai mercenari del sapere,dai falsi maestri, perchè ormai sapete che vi porteranno su strade senza fiori che vanno verso il nulla. Diffidate dei sistemi, ma imparate a utilizzarli;non vi avvicinate alle sette nè ai pregiudizi,che sempre e in ogni modo succhiano il vostro essere più bello. Non fatevi neppure abbagliare dalla luce dei maniaci del rifiuto e dell’individualismo,trovereste un giorno tradita la vostra intelligenza e sprecata la vostra energia migliore. Il vostro amore non sia piagnucoloso,ma combattivo;perciò non vi vergognerete di piangere se ne avrete bisogno,perchè sarete sempre più forti del pianto stesso e da esso trarrete nuova forza e nuova umanità. Rifiutate di mettere la vostra vita su un binario morto,ma rifiutate anche il disimpegno e l’avventura per l’avventura… Contestate,ma solo per costruire,criticate,ma solo per amore dell’uomo che è in ognuno di noi… Che ognuno di voi trovi la propria strada,cercandola senza fermarsi,perchè esiste,anche se ora vi sembra impossibile.Siete nati proprio per essa,quindi non tradite voi stessi,non abbandonatevi al grigio e allo squallore di ciò che dicono essere normale,perchè di questa illusione muoiono ogni giorno troppe persone… ogni vita porta in sè il proprio valore e potete brillare di luce vostra,se solo vi ascoltate e vi date fiducia;non importa il mestiere che farete,nè se diverrete ricchi o potenti,ciò che conta è che siate voi stessi in ogni cosa,in ogni gesto,in ogni scelta e in ogni momento della vostra esistenza. Il mondo va disumanizzandosi…voi siete uomini...

Buon 25 aprile a tutti