Emergenza Nepal - CCS ITALIA ONLUS - Genova

07.05.2015 09:49

Abbiamo ricevuto e volentieri pubblichiamo:

l disastro umanitario del Nepal ha colpito direttamente la comunità CCS. Siamo infatti presenti in Nepal, dove è stabilmente operativa una nostra struttura, dal 2003. Da allora abbiamo, costruito e riqualificato 44 edifici scolatici nel distretto di Kavre, uno dei distretti più colpiti del terremoto, portato l’energia elettrica a 30.000 persone e nell’ultimo trienno abbiamo sostenuto oltre 123.000 beneficiari.

Ora alcuni bambini da noi sostenuti e/o loro familiari sono rimasti vittime del terremoto  e alcuni degli edifici scolastici sono stati distrutti o danneggiati. Il nostro staff locale costituito da dieci persone, in coordinamento con  altre ONG presenti e le agenzie dell'ONU, sotto la guida del nostro direttore, ingegner Alessandro Grassini, che ha raggiunto immediatamente KATHMANDU, si è attivato per organizzare i soccorsi. E' stato predisposto un primo progetto di intervento che sarà aggiornato via via che i bisogni prioritari saranno stati identificati.

Chiediamo non solo di contribuire direttamente al nostro impegno in favore delle popolazioni nepalesi ma di dare la massima diffusione a questo progetto, di cui alleghiamo il testo, presso amici e parenti e, se possibile, presso  i collaboratori delle organizzazioni, aziende e /o associazioni con cui operate.

E' possibile contribuire non solo attraverso una donazione ma attivando un un'adozione a distanza in Nepal.

Possiamo assicurare che quanto raccolto sarà speso al più presto attraverso la nostra organizzazione locale a favore della popolazione nepalese e sarà opportunamente rendicontato.

CCS ITALIA ONLIS - Genova

emergenza-nepal.pdf (70472)