L Africa si salva da sola - Diario do Centro do Mundo - terzo articolo seconda serie - a cura di Giorgio Pagano

12.04.2016 10:32

Domenica scorsa sono tornato nella  magnifica foresta primaria del Parque Nacional d’Obò. La prima volta ero salito da Ponta Figo, nel Distretto dove opero, quello di Lembà (si veda, in questa rubrica, “La foresta tropicale, regno della biodiversità”, 12 luglio 2015). Questa volta sono salito dalla parte opposta dell’isola, dove c’è l’altra porta del Parque -il Giardino Botanico di Bom Sucesso- perché è la più vicina alla meta che volevo raggiungere, la Lagoa Amelia. Si tratta di un antico cratere vulcanico, a 1.483 metri di altezza, riempito dall’acqua piovana e ricoperto da un “tappeto” di vegetazione verdissima. E’ il “centro del centro del mondo”, perché lì sotto nascono tutti i fiumi di cui è ricca l’isola. 

L-Africa si salva da sola.pdf (34993)