Marcia Perugia-Assisi della pace e della fraternità - Contro la rassegnazione e l’indifferenza

23.06.2016 15:12

 

"Possiamo fare a meno dell'Europa". "Dobbiamo impedire a chi cerca rifugio nel nostro continente di arrivare da noi". "La solidarietà è un lusso che non ci possiamo più permettere!". "La guerra è inevitabile".Contro queste idee e politiche che alimentano le paure, accentuano le divisioni, avvelenano i rapporti e allontanano le soluzioni domenica 9 ottobre 2016 si svolgerà una nuova Marcia Perugia-Assisi. Sarà laMarcia della pace e della fraternità contro la rassegnazione e l'indifferenza che circondano le molte tragedie dei nostri giorni: dalle guerre alle migrazioni, dal terrorismo alle stragi e alle violenze che si susseguono.

Per illustrare le ragioni e gli obiettivi della Marcia Perugia-Assisi, giovedì 23 giugno, alle ore 11.30, si terrà una Conferenza stampa a Roma presso la FNSI (Corso Vittorio Emanuele II, n. 349). 

Alla Conferenza stampa interverranno tra gli altri: 
Flavio Lotti, Tavola della pace
Sergio Bassoli, Rete della Pace
Don Luigi Ciotti, Libera
Alex Zanotelli, Missionario
p. Enzo Fortunato e p. Egidio Canil, Sacro Convento di San Francesco d’Assisi
Giuseppe Giulietti, Presidente FNSI
Andrea Ferrari, Presidente Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e i diritti umani
Franco Uda, ARCI
Fausto Durante, CGIL 
Barbara Scaramucci, Articolo 21
Vittorio Cogliati Dezza, Legambiente
Maurizio Simoncelli, Archivio Disarmo
Guido Barbera, Presidente CIPSI
Graziano Zoni, Emmaus Italia,...