SeMi - Sviluppo e Migrazioni a cura del Centro di Formazione alla Solidarietà Internazionale di Trento -

30.11.2016 10:36
Il Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale, in collaborazione con SMMS - Scenari Migratori e Mutamento Sociale - apre le iscrizioni online al percorso
 
SeMi - Sviluppo e Migrazioni

​-- 

VAI alla SCHEDA CORSO 
ISCRIVITI ONLINE entro il 13 dicembre 2016 
SCARICA la CARTOLINA 

-- 

Il tema “migrazioni e sviluppo” include numerosi elementi teorici, attività, pratiche ed attori. L’intento di questo ciclo di incontri è quello di restituire la ricchezza dei dibattiti in atto concentrando l’attenzione sugli argomenti di maggiore attualità e valorizzando il portato dei diversi attori coinvolti: gli esperti di migrazione e sviluppo, le organizzazioni internazionali, le ONG e le associazioni che lavorano per l’accoglienza e l’integrazione dei migranti, le imprese e i migranti stessi come attori di sviluppo nei paesi di destinazione e di origine.

4 incontri

dedicati a 

coloro che si occupano di cooperazione e solidarietà internazionale, di integrazione e accoglienza dei/delle migranti e di sviluppo economico e sociale, studenti e studentesse universitari

 

obiettivi

obiettivo del percorso itinerante, è quello di dare, in quattro appuntamenti, un inquadramento teorico del nesso tra migrazione e sviluppo e di approfondire, attraverso la riflessione su casi studio ed esperienze in diversi territori, il ruolo degli attori locali nei progetti di co-sviluppo

programma 

1) Giovedì 15 dicembre 2016, ore 17.00 - 19.00 

Le migrazioni negli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (SDGs) e  il problema della coerenza nelle politiche di cooperazione 

L’incontro approfondisce il legame tra migrazione e nuovi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs), considerando la doppia relazione che li collega: considerare il fenomeno migratorio e i migranti negli obiettivi dell’Agenda 2030 sia come elemento trasversale, sia come risorsa per il raggiungimento degli obiettivi stessi. Inoltre si intende fornire alcuni strumenti per comprendere criticamente quale sia lo stato dell’arte delle politiche a livello europeo e italiano in termini di coerenza tra il processo migratorio e la programmazione della cooperazione internazionale.

Introduce e modera

Paolo Boccagni, Università degli Studi di Trento e ATAS

Intervengono

Andrea Stocchiero, Focsiv, Concord Italia e CeSPI

Petra Mezzetti, CeSPI

2) Data prevista nella settimana 16-20 gennaio 2017 

Co-sviluppo: la costruzione di partenariati territoriali. Il ruolo delle amministrazioni pubbliche e della società civile

L’incontro intende calare sulla dimensione locale il nesso migrazione e sviluppo cercando di chiarire i mutamenti dei fenomeni migratori cui stiamo assistendo.  L’incontro offrirà una panoramica dei diversi strumenti ed esperienze sviluppati a questo livello e approfondirà il contributo e il ruolo che i diversi attori di un territorio potrebbero svolgere, in particolare soffermandosi su: amministrazioni locali, associazioni di solidarietà internazionale e associazioni di migranti.  

3) Data prevista nella settimana 30 gennaio-3 febbraio 2017 

Co-sviluppo: la costruzione di partenariati territoriali. Il ruolo del settore privato nei contesti di origine e arrivo

Co-sviluppo: la costruzione di partenariati territoriali. Il ruolo del settore privato nei contesti di origine e arrivo. L’incontro intende esplorare il ruolo del settore privato nei partenariati territoriali per la promozione di iniziative di co-sviluppo: in che modo imprese e cooperative possono contribuire alla creazione di benefici nei territori coinvolti nel partenariato e allo stesso tempo valorizzare il proprio operato.

4) Data prevista nella settimana 13-18 febbraio 2017 

Vulnerabilità e capacità di agency dei migranti. Connessioni tra migrazioni e criminalità organizzata

L’incontro intende analizzare le condizioni di vulnerabilità in cui i migranti si trovano durante il viaggio e nei luoghi di arrivo, approfondendo in particola- re le connessioni tra fenomeno migratorio e criminalità organizzata. Verrà poi dedicata particolare attenzione alle iniziative per contrastare le forme di sfruttamento, interrogandosi sulla capacità di reazione delle persone mi- granti, dei sindacati e delle associazioni che lavorano per l’accoglienza e l’in- tegrazione dei e delle migranti.

-

iscrizioni e costi

la partecipazione è gratuita. Per motivi organizzativi è gradita l’iscrizione, compilando il modulo di adesione online, che dovrà pervenire entro il 13 dicembre 2016. 

sede 
Aula 9, primo piano, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento, Via Verdi 20 (TN)


informazioni
Elisa Rapetti - elisa.rapetti@tcic.eu - Tel. 0461 093022 

---------------------------