Ungheria, una nuova legge sulle Ong: "Un assalto crudele e calcolato alla società civile"

14.06.2017 14:25

ROMA - Secondo Amnesty International - ma anche stando al parere di numerose organizzazioni umanitarie - la “Legge sulla trasparenza delle organizzazioni finanziate dall’estero”, approvata oggi dal Parlamento ungherese con 130 voti a favore, 44 voti contrari e 24 astensioni, costituisce l’ultimo atto della crescente repressione delle voci critiche nel Paese e condizionerà pesantemente l’importante azione dei gruppi della società civile ungherese. La legge prevede, infatti, che le Organizzazioni Non Governative che ricevano direttamente o indirettamente più di 24.000 euro l’anno dall’estero dovranno iscriversi a un registro delle “organizzazioni civiche finanziate dall’estero” e apporre questa dicitura su ogni loro pubblicazione. Il sospetto che c'è dietro l'aspetto formale delle norme è che, attraverso le organizzazioni umanitarie, forze straniere possano rappresentare una minaccia alla sicurezza nazionale.

http://www.repubblica.it/solidarieta/diritti-umani/2017/06/13/news/