Yemen: Guterres (Onu) invita a porre fine alla escalation di violenza e a rimuovere il blocco imposto dai sauditi

05.12.2017 12:48

Le violenze di questi giorni preoccupano il Segretario generale dell’Onu Antonio Guterres che ha invitato ieri pomeriggio tutte le parti belligeranti a porre fine agli scontri armati e ha espresso forte preoccupazione per “l’intensa escalation”. “Ambulanze e team medici non possono soccorrere i feriti e le persone non riescono ad uscire per comprare cibo e beni necessari. Gli operatori umanitari non possono viaggiare e mettere in atto i programmi umanitari, necessari se si pensa che milioni di yemeniti hanno bisogno di aiuti per sopravvivere” ha detto Guterres.

Una situazione aggravata dal blocco (non ancora del tutto rimosso) imposto dalla coalizione lo scorso 6 novembre dopo che un razzo houthi, intercettato poi dal sistema difensivo saudita, era stato lanciato verso Riyadh. L’embargo sullo Yemen ha aggravato le già disperate condizioni della popolazione locale impedendo l’arrivo di aiuti umanitari nel Paese: ieri il Segretario Generale ha ribadito l’appello ad “una urgente ripresa di tutte le importazioni commerciali senza le quali milioni di bambini, donne e uomini rischiano la fame, le malattie e la morte”.

Sono inquietanti i dati Onu sul conflitto yemenita: oltre 10.000 morti, più di 2.000 le vittime di colera, 17 milioni di persone bisognose di cibo, 7 milioni a rischio fame. Almeno un milione di bambini è in pericolo se l’epidemia di difterite non viene arrestata, 400.000 donne incinte, insieme ai loro figli, potrebbero morire per mancanza di medicine. Nena News

http://nena-news.it/yemen-ucciso-il-presidente-saleh/