Abbandonare i curdi è insensato come la guerra in Siria

25.10.2019 15:18

Quando è nato mio figlio, l’abbiamo chiamato Avan. Significa prospero e florido e speravamo che questo nome avrebbe rispecchiato la strada che la sua vita avrebbe intrapreso. Adesso è passato un anno e mi chiedo: com’è stato possibile dargli un nome del genere? Come può una persona avere un briciolo di speranza in mezzo a tutta la devastazione e la distruzione che affliggono il mio paese?

Sono un curdo della Siria del nord, e da anni fotografo la guerra. 

www.internazionale.it/notizie/delil-souleiman/2019/10/24/curdi-guerra-siria