Africa in movimento: ultime notizie di rilievo

21.12.2021 18:09

Non c’è dubbio che il deterioramento delle condizioni climatiche, i deficit di precipitazioni e le successive siccità, contribuiscono ad esacerbare le tensioni sociali

 

In Libia difficilmente si terranno le elezioni presidenziali il 24 dicembre. Sono troppi gli interessi esterni e interni che si oppongono al voto.

 

Suona il campanello d’allarme securitario e umanitario sulla linea sudorientale del Sahel, teatro di tensioni “intercomunitarie” per il controllo di risorse agro-ittico-pastorali.

 

Ci sono anche firmatari africani tra le 187.300 organizzazioni della società civile e popolazioni indigene unitesi contro la cosiddetta “alleanza tossica”

 

Il terzo vertice Turchia-Africa appena chiusosi ad Istanbul ha visto riunirsi attorno a Erdogan i capi di Stato di 16 nazioni africane, 102 ministri, i rappresentanti di Unione africana

 

I missionari italiani nel mondo sono oltre 7.000 (di cui 4.000 sacerdoti e religiose, 3.000 laici) e la gran parte è impegnata in Africa. Operano in contesti molto diversi

 

I migranti contribuiscono con le loro conoscenze, reti e competenze a costruire comunità più forti e resilienti.

 

Ai nostri occhi sono caotici luoghi di affari e contrattazioni. Ma i mercati africani celano valori profondi che cementano le società.

 
 

Si è aperto in Burkina Faso il processo per l’uccisione di Thomas Sankara, leader rivoluzionario e icona marxista del panafricanismo, acclamato in tutta l’Africa e oltre.

 

Su invito del presidente del Parlamento europeo David Sassoli, il presidente del Ghana Nana Akufo-Addo ha tenuto un discorso di fronte all’assemblea plenaria nel Parlamento Ue di Strasburgo.

 

Il piatto tipico senegalese ceebu jën (o thiebou dien), a base di riso e pesce, è stato iscritto nella lista del patrimonio dell’umanità dell’Unesco. La pietanza di base della cucina senegalese ha varcato i confini del Senegal

 

Grande orgoglio sulle due sponde del fiume Congo dopo che l’Unesco ha annunciato ufficialmente l’iscrizione della rumba congolese alla lista del patrimonio immateriale dell’umanità.