Anche quest'anno torna "Un Goal al giorno": non perderti i 17 focus sul Rapporto ASviS 2021

26.10.2021 10:28
Parte oggi, lunedì 25 ottobre, l'iniziativa dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile “Un Goal al giorno”, per raccontare e ripercorrere l'articolata analisi, condotta grazie al contributo degli oltre 800 esperti degli Aderenti all’ASviS e contenuta nel Rapporto annuale ”L’Italia e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile”, sulla posizione italiana ed europea rispetto ai 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 delle Nazioni unite.

Attraverso news di approfondimento, grafici, video-interviste di esperti, e – novità di quest’anno –infografiche che sintetizzano i dati e alcune delle proposte più salienti, per 17 giorni saranno pubblicati, sul portale ASviS e nei suoi siti tematici per Goal, nonché sui canali social, dei focus dedicati a ciascun SDGs. Ogni articolo riporterà lo stato dell’arte, anche da un punto di vista normativo, sulla realizzazione dell’Agenda globale, allargando lo sguardo all'Europa con una comparazione tra i vari Paesi membri, e farà il quadro dell’Italia rispetto a ciascun Obiettivo. A concludere, saranno illustrate le relative proposte sui Target fissati al 2030. L’ordine di pubblicazione degli articoli seguirà alcuni filoni tematici, che rappresenteranno anche il fil rouge attraverso cui i focus pubblicati saranno raccolti, settimanalmente, in newsletter ad hoc.

Ricalcando l’analisi e la configurazione del Rapporto, le macroaree riguarderanno, con un taglio trasversale relativo ad ogni ambito, gli aspetti:

  • istituzionali, a livello nazionale;
  • ambientali, con in aggiunta uno specifico riferimento ai Goal 6 (acqua),
    7 (energia) ,13 (clima), 14 (vita sott’acqua) ,15 (biodiversità);
  • sociali, arricchiti dal rimando ai Goal 1 (povertà), 3 (salute),
    4 (educazione), 5 (parità di genere), 10 (disuguaglianze);
  • economici, che approfondiranno anche i Goal 2 (fame), 8 (occupazione),
    9 (infrastrutture e innovazione), 11 (città), 12 (produzione e consumo);
  • su cooperazione internazionale, sviluppo partecipativo e democratico, con un focus sui Goal 16 (istituzioni) e 17 (partenariati).
All’interno dei vari approfondimenti, nello spazio dedicato alle proposte, saranno riportate alcune tra quelle contenute nel Rapporto ASviS. Quest’anno infatti, per la prima volta, le analisi sono state presentate seguendo i singoli Target degli Obiettivi dell’Agenda 2030, permettendo così una maggiore attenzione sui singoli temi e offrendo una più efficace comparabilità nel tempo. Inoltre, l’Alleanza raccomanda una serie di misure trasversali, tra cui:
inserire in Costituzione il principio di sviluppo sostenibile, basato sul concetto di giustizia intergenerazionale;
definire meglio la responsabilità della Presidenza del Consiglio nel sovraintendere all’attuazione dell’Agenda 2030 in Italia;
aggiornare la Strategia nazionale di sviluppo sostenibile, in coerenza con le proposte del Piano nazionale di ripresa e resilienza e del Programma nazionale di riforma;
assumere gli impegni internazionali su contrasto ai cambiamenti climatici e perdita di biodiversità come guida delle politiche nazionali;
creare, con la Legge di Bilancio per il 2022, un Ente pubblico di ricerca per gli studi sul futuro e la programmazione strategica.