Assemblea ordinaria del 8 Aprile 2017

12.03.2018 18:19

Sintesi dell'intervento introduttivo del Presidente Alberto Rizzerio

"siamo in un momento di trasformazione nel percorso di Januaforum, con una richiesta di maggiore partecipazione e di una organizzazione dove ognuno possa dare un contributo. Si è visto come i riferimenti territoriali abbiano funzionato poco e questo ci porta a pensare ad una organizzazione interna più legata agli argomenti che ai territori".

Nell'anno appena trascorso si è prodotta una importante intensificazione del lavoro di progettazione, elenco qui i più importanti: il progetto presentato alla Compagnia di San Paolo, i due progetti sulla ECG presentati all'Aics dove eravamo partner (con Link 2007 e con il CCS Italia Onlus), il progetto sulla “Povertà educativa” sempre insieme a CCS, il Progetto VELO presentato alla Chiesa Valdese e finalizzato alla creazione di impresa fra migranti con il coinvolgimento di Confindustria, Lega Coop,Confesercenti, il consorzio Condiviso e Fondazione Enel.

Prossimamente ci incontreremo con Alce per presentare loro altre due idee progettuali e in ultimo presentaremo una nuova proposta alla Compagnia di San Paolo per il sostegno alla attività di Januaforum.

Intanto è cresciuto il ruolo nazionale di Januaforum con l'adesione all'Associazione delle Ong italiane (AOI) e la nostra successiva elezione nel Consiglio Nazionale AOI come nodo regionale in rappresentanza della liguria. E' importante sottolineare come questa appartenenza e responsabilità abbia una utilità immediata per noi soprattutto sul versante dell'attualità informativa nel campo della Cooperazione Internazionale per lo Sviluppo.

Inoltre Januaforum è stata eletta nel Consiglio Permanente del CISA – Consiglio per la Cooperazione Internazionale, la solidarietà e l'accoglienza, istituito dal Consiglio Comunale di Genova. Lo stesso Rizzerio è stato poi eletto Presidente di questo Consiglio avviando due prime iniziative, una riguardante l'apertura di uno spazio interculturale e di incontro per tutte le associazioni aderenti al CISA e l'altra l'avvio di un Osservatorio sulla “valutazione della qualità dell'accoglienza ai richiedenti asilo”.

Per quanto riguarda la RAIL, Rizzerio sottolinea che ormai scarseggia la speranza di una accoglienza del progetto da parte della Regione Liguria e comunica come l'ultima occasione possa essere rappresentata da Liguria International che è stata messa a conoscenza del progetto.

Siamo quindi all'inizio di un nuovo percorso, con un ruolo esterno e uno interno, con responsabilità regionali e nazionali."