ASviS - Newsletter settimanale 10/17 gennaio 2019

11.01.2019 15:35

QUESTA SETTIMANA: Tra nostalgia e trappole del greenwashing

Una pennellata di verde a prodotti e servizi è una strategia di marketing di crescente successo, che però non affronta i veri problemi dello sviluppo sostenibile. Il futuro è fatto di scelte complesse, ma non possiamo sfuggire rimpiangendo il passato. 

di Donato Speroni

“Nostalgia” è la parola chiave dell’editoriale di fine anno dell’Economist. Che però ha un significato diverso nelle diverse zone del mondo. Per la Cina e l’India, per esempio, rappresenta l’aspirazione baldanzosa a ritornare a un passato glorioso, quando questi grandi Paesi erano fari di civiltà.
Al contrario, nel mondo più sviluppato, la nostalgia deriva solitamente da quello che Sophia Gaston, della Henry Jackson Society, definisce ‘un onnipresente e minaccioso sentimento di declino’. Quasi due terzi dei britannici pensano che si stava meglio in passato. Una analoga percentuale di francesi non si sente a suo agio nel presente. Il World happiness report di quest’anno riferisce che gli americani sono più scontenti. Ampie minoranze nei Paesi ricchi e in quelli in via di sviluppo sono convinte che i robot e l’automazione aumenteranno le diseguaglianze e incideranno sull’occupazione. Un sondaggio su 28 Paesi, fatto nel 2017, ha indicato che più della metà dei rispondenti si aspetta una stagnazione o un peggioramento delle proprie condizioni di vita. Solo il 15% dei giapponesi pensa che i figli staranno meglio di loro. 
La nostalgia porta alla retrotopia, per usare la definizione di Zygmunt Bauman: l’illusione di ritornare al passato, annullando le sfide del presente. La scommessa dello sviluppo sostenibile è agli antipodi di questa visione: bisogna costruire consenso e fiducia su un futuro certamente diverso dal mondo di oggi, con una transizione certamente difficile, ma assicurando il benessere collettivo per tutti e prospettive positive per le future generazioni. [continua a leggere]

 
 


Al via l’edizione 2019 del Festival: dal 21 maggio al 6 giugno

 
E' online il portale www.festivalsvilupposostenibile.it da cui è possibile registrare il proprio evento e accedere ai contenuti del sito.
 
 
Il progetto Wip Ecosoc dell’Associazione diplomatici mette a disposizione numerose borse di studio per la  partecipazione di studenti di relazioni internazionali e giovani professionisti che si candideranno entro l'8 Febbraio 2019 a un corso di formazione sugli SDGs, organizzato con la collaborazione di ASviS, che si terrà a New York dal 27 marzo al 2 aprile.
 
Il Tg dell'ASviS - 13ma puntata
 
Da Campobasso il progetto Una vita non sprecata offre un esempio di collaborazione tra scuola e carcere: la parola a due studenti Domenico Gentile e Linda Savarese e alla dirigente scolastica Rossella Gianfagna; l’ultimo romanzo della giornalista e scrittirce Sara Ficocelli descrive le difficoltà di chi cresce diviso tra due culture. Ispra aderisce all’ASviS, ai nostri microfoni il presidente Stefano Laporta. A Roma due mostre dedicate agli SDGs: all’Archivio Centrale dello Stato l’opera
architettonica di Michelangelo Pistoletto e di Eve Carcan.
Questi i contenuti nella nuova edizione della WebTV di ASviS.
Buona visione!