ASVIS - QUESTA SETTIMANA: Anche i cantanti ci raccontano un'Italia stanca, che deve tornare a volare

06.03.2021 16:24

Meno litigi e più fatti. Non cambia solo il nome dei ministeri: il governo Draghi ha portato aria nuova nel linguaggio dell’informazione, con più attenzione a contenuti e azioni per lo sviluppo sostenibile. Ma c’è ancora molto da fare.

di Donato Speroni

L’atterraggio non è camminare a terra, ma è l’arte di tornare dal sublime alle cose quotidiane, con molta dolcezza, perché la vita può essere interpretata in due modi: o sei uno che vive sulla terra e ogni tanto fa dei voli oppure sei uno che in genere vola e ogni tanto fa qualche atterraggio.

In molte sue canzoni Roberto Vecchioni ha dialogato col Padreterno. Per esempio, ha preso spunto da un testo di Evgenij Aleksandrovič Evtušenko, “La stazione di Zimà”, dedicato al paesino siberiano dove il poeta nacque, per immaginarsi di arrivarci in treno, chiacchierando con Dio.

Ma vedi, il problema non è che tu ci sia o non ci sia / Il problema è la mia vita quando non sarà più la mia / Confusa in un abbraccio senza fine / Persa nella luce tua, sublime / Per ringraziarti non so di cosa e perché / Lasciami, questo sogno disperato d'esser uomo / Lasciami, questo orgoglio smisurato / Di esser solo un uomo / Perdonami, Signore / Ma io scendo qua / Alla stazione di Zimà.

Questa sua personalissima visione religiosa non ha impedito all’Osservatore Romano di intervistarlo sul suo ultimo libro “Lezioni di volo e di atterraggio” (Einaudi, 2020) nel quale racconta una vita di esperienze come professore di italiano, latino e greco in un liceo classico di Milano. Un libro che ho letto e che ho trovato molto bello, e non solo perché sono un fan di Vecchioni quasi quanto di Giorgio Gaber. Ed è anche molto bella l’intervista del giornale vaticano, del quale riporto solo l’esordio:

L’insegnante è più un mestiere o una vocazione?

In un mondo ideale dovrebbe essere una missione per traghettare anime da un nulla a un qualcosa. Quello della vocazione è un concetto romantico molto bello, ma inevitabilmente l’insegnante sta diventando sempre più un mestiere, perché i precari hanno bisogno di uno stipendio.

Vecchioni racconta le sue passeggiate al Parco di Milano con i suoi ragazzi, li lascia divagare ma poi li riporta ad Atene, alla vera storia della morte di Socrate. O all’origine delle parole, davanti a un piatto di risotto con le rane in una bettola accanto al Naviglio. A me che ho frequentato lo scientifico, ha fatto venire voglia di studiare il greco. Alla mia età.

Spesso le canzoni contengono messaggi importanti. Anche quelle del Festival di Sanremo, che in più occasioni sono riuscite a riflettere i tempi del mondo.

Continua a leggere >>>
Scopri Il programma dell'evento ASviS su Pnrr e Legge di Bilancio
Si terrà mercoledì 9 marzo, in diretta streaming alle 10:30, l'evento organizzato dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile per presentare l’analisi e le proposte dell'ASviS sul Piano nazionale di ripresa e resilienza.
Il documento includerà anche l’esame della Legge di Bilancio 2021 alla luce dei 17 Obiettivi dell'Agenda 2030 dell'Onu, con una particolare attenzione agli impatti della crisi provocata dalla pandemia. L'evento sarà l'occasione per presentare anche l'aggiornamento degli indicatori compositi europei per valutare il percorso dei Paesi dell'Ue rispetto agli SDGs. Tra i relatori, i ministri BonettiCingolani Colao.
 Sarà possibile seguire l'evento sul sito ASviS, sulla pagina Facebook ASviS e sul canale YouTube.
La puntata di lunedì 1 marzo di Alta sostenibilità, la rubrica ASviS su Radio Radicale condotta da Valeria Manieri e Ruggero Po, è stata dedicata alla lotta alla povertà estrema: la scorsa settimana la Cina ha annunciato di averla eliminata, ma come può riuscirci l’intero Pianeta? Se ne è discusso con: Lia Quartapelle, deputata Pd, presidente del comitato permanente sull'attuazione dell'Agenda 2030 e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, Donato Speroni, responsabile della redazione dell'ASviS e Benedetto Della Vedova, segretario nazionale di +Europa e sottosegretario di Stato per gli affari esteri e la cooperazione internazionale.
Festival della formazione DeAgostini 8 Marzo – 22 Aprile
Al via il primo Festival della formazione organizzato dalla casa editrice DeAgostini, in collaborazione con l’ASviS, incentrato sul mondo della scuola. Oltre 50 eventi online gratuiti, più di 100 ore di formazione, 45 giorni dedicati ai docenti per ripensare il momento che la scuola sta vivendo e condividere buone pratiche per affrontare le sfide del futuro. Quattro dei vari corsi offerti saranno tenuti da alcuni componenti del Segretariato dell'ASviS.

Master 24Ore Business school:
strategie di sostenibilità aziendale

Inizierà il prossimo 14 maggio il master promosso dalla 24Ore Business school, rivolto a professionisti e neolaureati che desiderano approfondire le loro competenze in gestione finanziaria, sociale e ambientale nella circular economy. I partecipanti acquisiranno le competenze necessarie per integrare la sostenibilità in diversi campi strategici aziendali. Durante il corso, in collaborazione con l'ASviS, sarà possibile entrare in contatto con esperti del settore e saranno trattati importanti temi di attualità, come il Recovery fund e il Green new deal.