ASVIS - QUESTA SETTIMANA: "Caro Enrico, questa è una grande sfida. Per te, ma anche per tutti noi".

19.02.2021 16:37

Lettera aperta del team dell’ASviS al portavoce Giovannini che lascia l’incarico perché nominato ministro nel governo Draghi. Di ringraziamento, di augurio, ma anche di riflessione sul ruolo dell’Alleanza.

Caro Ministro, caro Enrico,
questo per noi è un momento di gioia, ma siamo anche consapevoli dei complessi problemi che ci attendono.

La gioia è doppia. Innanzitutto, perché nelle dichiarazioni programmatiche sulle quali il governo di Mario Draghi ha ottenuto la fiducia, ci sono molti punti che richiamano le pacifiche ma impegnative battaglie condotte in questi anni dall’Alleanza con tutte le sue componenti: Aderenti, Associati, Segretariato. Il rinnovato impegno del nuovo governo a inserire lo sviluppo sostenibile in Costituzione è il più evidente segno di questa sintonia, come ha dichiarato il nostro presidente Pierluigi Stefanini.

In secondo luogo, la tua nomina a ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti è motivo di grande soddisfazione, non solo per te, come è giusto che sia, ma anche per noi. In questa nomina vediamo riconosciuto il valore (e le fatiche) del nostro portavoce che per cinque anni ci ha guidati nell’impegno per mettere l’Italia su un sentiero di sviluppo sostenibile, con la capacità di motivare e mantenere unita una squadra fatta di giovani e meno giovani. Negli anni, questa squadra è cresciuta mantenendo la sua coesione e, possiamo dirlo, il grande piacere di lavorare insieme in presenza e anche a distanza in questi tempi difficili. Non è cresciuta solo la squadra, siamo cresciuti noi, persone di ogni età che con te hanno lavorato. I giovani perché si sono cimentati in nuove responsabilità che hanno arricchito la loro formazione; i meno giovani perché (indipendentemente dalle loro attività passate o presenti anche ad alto livello aziendale, amministrativo, sociale o politico) hanno avuto la soddisfazione di dare il loro contributo per delineare strategie e attuare iniziative importanti per il futuro di tutti, compresi i loro figli e nipoti.

Continua a leggere >>>
L'ASviS analizza il discorso programmatico di Draghi
alla luce dell'Agenda 2030

Durante il suo discorso al Senato, il presidente del Consiglio ha toccato diversi punti chiave per un futuro del Paese basato su uno sviluppo sostenibile dal punto di vista economico, sociale, umano e ambientale. Il premier ha riaffermato valori e proposte in linea con gli SDGs e con l’azione condotta dall’ASviS in questi anni, confermando l’impegno del Governo a inserire lo sviluppo sostenibile in Costituzione. Leggi l'analisi dell'Alleanza.
Il Rapporto annuale dell'ASviS è ora disponibile in inglese!
E' stata pubblicata la traduzione in lingua inglese del principale Rapporto dell’Alleanza per il raggiungimento degli Obiettivi dell'Agenda 2030. Il documento, realizzato con il contributo dei Gruppi di lavoro, analizza lo stato di avanzamento dell'Italia e apporta un quadro organico di proposte per la sostenibilità all'interno del processo di fuoriuscita dalla crisi pandemica.
La puntata di lunedì 15 febbraio di Alta sostenibilità, la rubrica ASviS su Radio Radicale condotta da Valeria Manieri e Ruggero Po, è stata dedicata alla questione giovanile: la parte che il documento dedica all’istruzione e alla ricerca è sufficiente per soddisfare le esigenze delle nuove generazioni, che risentono di svantaggi strutturali ai quali si sono aggiunti gli effetti della crisi? Ospiti della puntata: Domenico De Masi, sociologo e professore di Sociologia del lavoro, Giovanni Moraglia, coordinatore Gruppo di lavoro ASviS delle organizzazioni giovanili, e Chiara Saraceno, sociologa, già professoressa di sociologia della famiglia e ora "honorary fellow" al Collegio Carlo Alberto.

19 Borse di studio per master Altis
Tra i prossimi master organizzati dall'Altis - Alta scuola impresa e società dell'Università cattolica di Milano si segnalano: Executive master in social entrepreneurship (Emse), in Management e innovazione delle pubbliche amministrazioni locali (Mipa) e centrali (Mipac). Per favorire l'accesso al corso formativo, Inps e Sna (Scuola nazionale di amministrazione) mettono a disposizione 19 borse di studio a copertura totale dell’intera quota di iscrizione per uno dei master citati.
Si può fare domanda fino al 15 (Master Mipa-C) e 16 aprile (Master Emse)!
Vai al bando Inps.

Prosegue il ciclo di incontri promosso da JA Italia e patrocinato dall'ASviS sull'educazione nella nuova era. La terza puntata del percorso sarà incentrata sui nuovi itinerari per una formazione iniziale e continua degli insegnanti. L'evento vedrà la partecipazione, tra gli altri, di Andrea Gavosto, director fondazione Agnelli, Antonio Perdichizzi, presidente JA Italia, e alcuni dei migliori docenti al mondo (Global Teacher Prize).