ASVIS - QUESTA SETTIMANA - Dopo il Festival dello Sviluppo Sostenibile, i messaggi che contano

17.10.2021 15:45

L’urgenza di decidere sulla transizione ecologica, il lavoro dei giovani, la salute delle donne, il ruolo degli anziani: sono tanti i temi affrontati negli incontri del Festival che offrono spunti di riflessione e di azione.

 

di Donato Speroni

La quinta edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile che si è chiusa il 14 ottobre (anche se ci saranno ancora iniziative “nei dintorni del Festival”) è stata indubbiamente un successo di partecipazione, con 770 eventi sul tutto il territorio nazionale e anche nelle ambasciate italiane all’estero.

Quali sono i messaggi che emergono da questa grande manifestazione? Possiamo provare a sottolinearne alcuni, dalle cronache degli eventi organizzati dal Segretariato dell’ASviS e dai gruppi di lavoro dell’Alleanza che potete rileggere (ma anche dai dibattiti che potete riascoltare integralmente) dal sito festivalsvilupposostenibile.it. Nel complesso, una ventina di eventi dai quali cogliamo queste spigolature, senza alcuna pretesa di completezza.

Non c’è più tempo. L’urgenza di cambiare strada per affrontare con piena consapevolezza il tema della transizione ecologica e sociale era già contenuto nella premessa del rapporto ASviS presentato in apertura del Festival il 28 settembre, ma è stato ribadito con forza in diversi incontri e sottolineato anche nel messaggio che Papa Francesco ha inviato all’ASviS in occasione del Festival.

Continua a leggere >>>
 
Dal 28 settembre al 14 ottobre si è svolto il Festival dello Sviluppo Sostenibile. Con i suoi 770 eventi, la manifestazione è stata l'occasione per diffondere la cultura della sostenibilità secondo i principi dell'Agenda 2030. Scopri le ultime novità!
17 giorni di Festival in tre minuti
Leggi la cronaca dell'evento di chiusura del
Festival dello Sviluppo Sostenibile

Il 14 ottobre si è conclusa, con il terzo evento organizzato dal Segretariato dell'ASviS, la quinta edizione della più grande manifestazione della società civile italiana dedicata alla sostenibilità. La conferenza di chiusura è stata l'occasione per consegnare i risultati dell'iniziativa che, con oltre 770 eventi, si è impegnata anche quest'anno a diffondere l'Agenda 2030 nel nostro Paese. Ma non finisce qui: fino al 21 ottobre si terranno altri appuntamenti facenti parte dei "Dintorni del Festival". Consulta subito il calendario con i prossimi incontri.
Leggi anche le nuove cronache degli altri eventi nazionali
Goal 12: serve superare la logica del solo profitto e sensibilizzare i cittadini
Evento nazionale Futura network: una nuova alleanza tra i giovani e gli anziani
Come migliorare le misure dello sviluppo sostenibile nei territori
Guarda l'ultima puntata del Tg Festival
di Elis Viettone, in collaborazione con Angela Nittoli e Francesco Sellari. Grafiche e montaggio di Francesca Spinozzi
 
RIVEDI TUTTE LE PUNTATE DEL TG FESTIVAL
 

Le ultime novità dal sito dell'ASviS, per rimanere sempre informati sullo sviluppo sostenibile in Italia, in Europa e nel mondo.

Alta sostenibilità: non c’è produzione duratura senza un consumo consapevole
Durante la puntata dell'11 ottobre della rubrica ASviS “Alta sostenibilità”, in onda su Radio Radicale, si è discusso di come l'impatto ambientale e sociale debba diventare centrale nella strategia delle imprese. La trasmissione, condotta questa settimana da Valeria Manieri ed Elis Viettone, ha avuto come ospiti: Valentino Bobbio (Next), Benedetta Frare (Fairtrade Italia) e Marco Lucchini (Fondazione Banco alimentare Onlus).

Invia la tua candidatura per partecipare al Premio Barresi
Fino al 29 ottobre sarà possibile iscriversi al concorso indetto dalla Città metropolitana di Bologna rivolto alle imprese guidate da persone con una età media inferiore o uguale ai 35 anni, attente agli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 e attive nel territorio del capoluogo emiliano. In palio quattro premi, ognuno dal valore di 7mila euro. L'iniziativa è patrocinata dall'ASviS. Scarica subito il bando .

Tra le ultime notizie
APPROFONDIMENTO


Per un multilateralismo convincente servono democrazia, inclusività e partecipazione


Di Gemma Arpaia, Aoi e coordinatrice del Gruppo di lavoro ASviS sul Goal 17

Come rendere la governance globale più solida? Quali i punti di forza e di debolezza dell’approccio multistakeholder? Una riflessione sul tema del Gruppo di lavoro ASviS sul Goal 17 “Partnership per gli Obiettivi”.