ASVIS - QUESTA SETTIMANA: Guardando al 2026: il nostro impegno nei prossimi cinque anni

16.04.2021 16:59

L’Alleanza ha ridefinito le sue priorità per un periodo cruciale, nel quale si vedrà se gli Obiettivi dell’Agenda 2030 sono davvero raggiungibili. L’Italia ha bisogno di riforme coraggiose e di una strategia integrata.


di Donato Speroni

L’assemblea degli Aderenti di lunedì 12 aprile ha rappresentato per l’ASviS un giro di boa con due eventi significativi. Il primo è dato dal fatto che, a seguito del passaggio di Enrico Giovannini al governo, il presidente dell’Alleanza, Pierluigi Stefanini, ha assunto anche l’incarico di portavoce, nell’ambito di una riorganizzazione interna mirata a potenziare le attività della nostra organizzazione. Il secondo è l’approvazione di un documento strategico per i prossimi cinque anni. L’assemblea straordinaria di aprile è stata concepita come un momento di celebrazione, per gli sviluppi dell’Alleanza nei cinque anni trascorsi dalla fondazione nel febbraio 2016. Un volume liberamente scaricabile e un video raccontano “come eravamo” e quello che siamo diventati, con una ricchezza di attività che è andata ben oltre le nostre aspettative. Il volume è stato anche presentato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella da una delegazione dell’ASviS in una udienza che si è svolta il 13 aprile. Al tempo stesso, l’assemblea ha voluto essere un momento di riflessione perché ovviamente non si può vivere sugli allori. Le sfide della sostenibilità sono diventate ancora più difficili e anche il fatto di avere come interlocutore un governo, una Commissione europea e anche un contesto multilaterale più attento ai valori dell’Agenda 2030 nulla toglie al nostro impegno di critica e di proposta.

Continua a leggere >>>

Al via la Scuola ASviS per il benessere e il futuro dei territori
Aperte le candidature per il percorso di alta formazione sulla sostenibilità ambientale, economica e sociale, rivolto a rappresentanti delle amministrazioni locali (in particolare dei Comuni) e a funzionari pubblici degli enti territoriali. L'iniziativa è organizzata dall'ASviS, in collaborazione, tra altri, con la Fondazione Enel e la Rete delle università per lo sviluppo sostenibile (Rus). Il progetto debutterà in Emilia-Romagna e in Liguria, dove le iscrizioni
rimarranno aperte fino al 3 maggio.

Come gestire un futuro digitale tra rischi e opportunità
Durante la puntata del 12 aprile della rubrica ASviS “Alta sostenibilità” in onda su Radio Radicale, dal titolo Vantaggi e rischi del futuro digitale", si è discusso della digitalizzazione nell'Unione europea, che deve essere vista come priorità per competere a livello globale e tutelare i cittadini. La trasmissione, condotta da Valeria Manieri e Ruggero Po, ha avuto come ospiti: Luigi Di Marco, curatore della rubrica ASviS sulle politiche europee, Alberto Di Minin, professore di Economia e gestione delle Imprese presso la Scuola Sant’Anna di Pisa, e Alexandra Geese, membro del Parlamento europeo, Gruppo dei Verdi/Ale.

Aperta la call per partecipare
alla terza edizione di Innovation Village Award

Al via le candidature per il concorso annuale che valorizza le esperienze di innovazione sostenibile realizzate nei territori, in grado di apportare un contributo per il raggiungimento degli Obiettivi fissati dall’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. L'iniziativa è rivolta a professionisti e gruppi di ricerca, Pmi e imprese sociali, startup e spinoff, associazioni e fondazioni. Il premio – giunto alla sua terza edizione – è istituito e sostenuto da Knowledge for Business, da ASviS, e da Enea, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e
lo sviluppo economico sostenibile. Scopri come partecipare!

Prosegue il Festival DeAgostini rivolto alle scuole
Più di 50 eventi e 100 ore di formazione, tra l'8 marzo e il 22 aprile, per docenti e cittadini: è il Festival DeA "La scuola è...", promosso dalla nota casa editrice in collaborazione, tra gli altri, con l'ASviS. Il 19 aprile si terrà l'evento intitolato "La scuola è...responsabile", che vuole essere un'occasione per parlare della scuola come "laboratorio di valori morali, etici e psicologici, dove si creano le coscienze e si formano i cittadini del futuro". Partecipano al dibattito Luca Solesin, responsabile education Ashoka ChangeMaker, Andrea Franzoso, autore De Agostini, Alessandra Rucci, dirigente scolastico, e Pierluigi Stefanini,
presidente e portavoce dell’ASviS.

Dire Fare sostenibile: il 22 aprile un incontro per i giovani
Far crescere la consapevolezza dell’importanza dell'Agenda 2030 e promuovere le migliori pratiche per accompagnare la società italiana, i soggetti culturali ed economici e le istituzioni sul sentiero della sostenibilità. Questo è l'obiettivo dell'evento, che si terrà il 22 aprile, organizzato da Keaton e Unisona all’interno del tradizionale calendario di incontri annuali rivolti agli studenti.
Al dibattito partecipano per ASviS, in qualità di relatori, Filippo Salone (Fondazione Prioritalia e coordinatore Gdl ASviS Goal 16), Anna Luise, (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e coordinatrice
Gdl ASviS 6, 14 e 15) e Giordana Francia (Cisp e coordinatrice Gdl ASviS Educazione allo sviluppo sostenibile).