ASVIS - QUESTA SETTIMANA: Il dono e la responsabilità di una copresidenza all’insegna dell’empowerment femminile

24.07.2021 09:28

Inclusione, apertura alla diversità, partecipazione. Questi i valori fondamentali che dovranno accompagnare le competenze tecnologiche se si vuole realizzare una transizione giusta, utilizzando risorse e capacità umane, civiche e sociali.

 

di Marcella Mallen, presidente dell’ASviS

La fiducia che mi è stata accordata con il conferimento dell’incarico di copresidente dell’ASviS, a fianco del presidente Pierluigi Stefanini, è per me un dono e una responsabilità, inattesi e graditi. Credo che la decisione di istituire questa nuova figura e di affidarla a una donna, con l’intento di accorciare le distanze tra la parola e l’azione lungo il percorso verso un reale equilibrio di genere, sia un importante segnale di innovazione non solo all’interno dell’ASviS, ma possa essere di stimolo ed esempio nella riconfigurazione dei modelli di governance da parte di molti altri soggetti pubblici e privati. Una gestione paritaria che ha l’obiettivo di assicurare sui vari Obiettivi dell’Agenda 2030 uno “sguardo di genere”, verso un’apertura alla diversità in grado di promuovere la costruzione di società più giuste ed inclusive.

Per cogliere questa nuova sfida mi impegnerò partendo dal contesto, dalla pratica, dall’ascolto e dalla collaborazione con le persone e le organizzazioni che formano l’ASviS. Forti della peculiarità di essere un’Alleanza, abbiamo maturato una inedita capacità di agire al crocevia tra gli ambienti economici, quelli sociali e quelli istituzionali, dimostrando che il perseguimento dell’Agenda 2030 dipende dalla possibilità di costruire una visione sistemica della sostenibilità. Una visione che si realizza tramite iniziative concrete, misurabili, con un approccio adattativo in grado sia di sostenere cambiamenti disruptive sia di mediare tra istanze contrastanti. In cinque anni abbiamo consolidato la convinzione iniziale che la transizione di cui siamo promotori passa da un percorso difficile, le cui tappe possono essere segnate solo con un’alleanza larga e inclusiva.

Continua a leggere >>>

Festival dello Sviluppo Sostenibile 2021:
il calendario degli eventi è online, proponi subito il tuo!
E' disponibile sul sito della manifestazione dedicata alla sostenibilità il calendario degli eventi 2021 che si arrichisce ogni giorno di nuovi appuntamenti. Tra le tante iniziative ci saranno anche gli eventi organizzati dal Segretariato dell'ASviS, che si terranno il 28 settembre, il 7 e il 14 ottobre. E tu cosa aspetti a candidare il tuo evento? Per qualsiasi dubbio consulta la nostra nuova pagina FAQ (Frequently asked questions)! Partecipa anche alla call to action social: racconta la tua idea di futuro e il tuo impegno per una ripartenza nel segno della sostenibilità, taggando l’ASviS su FacebookTwitter, Instagram e Linkedin senza dimenticare gli hashtag #STIAMOAGENDO e #FestivalSviluppoSostenibile.

ASviS e Santa Chiara lab pubblicano un Volume sull’Agenda 2030
Il documento "Agenda 2030. Un viaggio attraverso gli Obiettivi di sviluppo sostenibile", realizzato dall'ASviS e dal Santa Chiara lab dell’Università di Siena in occasione della conclusione dell’High level political forum, offre un percorso di apprendimento tematico su vari argomenti inerenti alla sostenibilità ambientale, economica e sociale di cui ciascun Goal è espressione. Il lavoro raccoglie 25 contributi, realizzati da 42 autori e autrici, articolati in 17 capitoli cui corrispondono i 17 SDGs dell’Agenda 2030.
Pubblicato il Quaderno ASviS sulla transizione digitale
Il documento, curato da Elisabetta Cammarota, Luigi Di Marco e Alessandro Ciancio (Segretariato ASviS), con la consultazione di tutti i Gruppi di Lavoro dell’Alleanza, offre una lettura dell’insieme dei provvedimenti giuridici emanati dall'Unione europea che disciplinano la transizione digitale. L'analisi viene portata avanti sotto la lente dei 17 Obiettivi per lo sviluppo sostenibile. Scarica il quaderno.

Corso di alta formazione "Professione sostenibilità"
Il percorso, promosso dall'Alta scuola impresa e società dell'università Cattolica - Altis e dal Csr manager network, con la collaborazione, tra gli altri, dell'ASviS, si pone come obiettivo di insegnare in modo approfondito il concetto di sostenibilità aziendale a neolaureati e giovani professionisti, attraverso un confronto didattico con figure già esperte sul tema o che stanno avviando questo cammino nella propria organizzazione. Oggi è l'ultimo giorno per iscriversi usufruendo di uno sconto del 20%.

Alta Sostenibilità: gli spunti sulla parità di genere
che emergono dal W20

Durante la puntata del 19 luglio della rubrica ASviS “Alta sostenibilità” in onda su Radio Radicale si è discusso di come perseguire l’empowerment femminile a tutti i livelli, soprattutto nei ruoli decisionali. La trasmissione, condotta questa settimana da Valeria Manieri ed Elis Viettone, ha avuto come ospiti: Marcella Mallen (ASviS - Prioritalia), Antonia Carparelli (università Lumsa) e Tommaso Nannicini (senatore Partito democratico - università Bocconi).