ASVIS - QUESTA SETTIMANA - Il vero “shareholder capitalism” mette in discussione gli equilibri di potere

18.02.2022 11:41

Non c’è transizione ecologica senza un ruolo da protagonisti delle imprese e della finanza privata. Ma gli impegni assunti finora non sono sufficienti: è necessario riconoscere ai portatori d’interesse un peso maggiore nella conduzione aziendale.

di Donato Speroni

Da lunedì 14, scienziati di tutto il mondo si stanno riunendo virtualmente per due settimane per approvare, riga per riga, il Summary for policymakers dell’ultima sezione del Sesto rapporto dell’Ipcc, il panel dell’Onu che studia i cambiamenti climatici. Questa sintesi, destinata a chi ha il potere di decidere, è molto attesa, perché descriverà gli effetti del riscaldamento sui sistemi umani e ambientali e le possibilità di adattamento. Commenta la newsletter dell’Economist:

È improbabile che i risultati siano di piacevole lettura: ogni round dei rapporti Ipcc ha descritto situazioni più allarmanti rispetto al precedente. Ma ci sarà spazio anche per la speranza. Il nuovo rapporto dovrebbe dimostrare che l’umanità oggi più che mai dispone di soluzioni potenziali, a condizione che esista la volontà politica per metterle in pratica.

Che le cose sul fronte della transizione ecologica non stiano andando bene, ce lo dicono diversi documenti usciti in queste settimane.

Continua a leggere >>>
OGGI ALLE 15.30 IN DIRETTA
Evento ASviS-Cortile dei Gentili su giovani e pandemia
L'iniziativa, che ha lo scopo di analizzare le conseguenze della crisi sanitaria su bambini, bambine e adolescenti a partire dal documento “Pandemia e generatività”, sarà diffusa in diretta streaming dalle 15.30 sul sito, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube dell'ASviS, oltre che sui canali di Ansa e Radioradicale. Interverranno, tra gli altri, Patrizio Bianchi (ministro dell'Istruzione), Giuliano Amato (presidente della Consulta scientifica del Cortile dei Gentili) e Marcella Mallen (presidente dell'ASviS).
Iscriviti alla Siena international
school on sustainable development

La Scuola, organizzata dall’ASviS, Santa Chiara Lab-Università di Siena e Sdsn, in collaborazione con Fondazione Enel, mette al centro del percorso formativo il tema della decarbonizzazione e le soluzioni per imprese e società da applicare in ambito energetico, agroalimentare e industriale. L'iniziativa, che si svolgerà in tre fasi, quest'anno si apre a un pubblico più ampio, europeo e oltre, puntando a una formazione e qualificazione di alto livello con professori, professoresse ed esperti provenienti da enti e istituzioni di rilevanza internazionale. La scadenza è fissata al 4 marzo 2022.
Al via il bando 2022 di Forum PA e ASviS
per premiare le migliori iniziative sostenibili

Aperte le candidature per “PA sostenibile e resiliente 2022”, il riconoscimento promosso dalle due organizzazioni per valorizzare i progetti più virtuosi nel misurare, comunicare, formare e fare rete sulle tematiche della sostenibilità.
Le proposte candidate dovranno essere presentate entro le 17 dell'8 aprile. Il premio si inserisce nella più ampia manifestazione Forum PA 2022, che si terrà dal 14 al 17 giugno.

Prorogata l'iscrizione al Master sulle professioni sostenibili
Il corso di studi, realizzato da Fondazione Giangiacomo Feltrinelli insieme all'Università degli studi Milano-Bicocca, il Politecnico di Milano, l’Università degli studi di Pavia, la Rete delle università per lo sviluppo sostenibile, e l’ASviS, offre un percorso multidisciplinare di alta formazione che intende sviluppare competenze e conoscenze per affrontare la transizione ecologica. L'obiettivo del progetto è di formare le figure professionali necessarie per costruire un futuro sostenibile. Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 28 febbraio.