ASVIS -QUESTA SETTIMANA - In queste elezioni c’è una forte richiesta di attenzione ai temi del futuro

12.09.2022 10:28

Con numerose iniziative, la società civile chiede ai partiti di pronunciarsi su ambiente e giustizia sociale. Si avverte la necessità di un nuovo modello di vita e ci si chiede se la politica è in grado di gestire questa transizione.

di Donato Speroni

Qualcuno forse penserà che sia solo wishful thinking, che confonda la realtà con i miei desideri, ma mi sembra che una delle grandi novità di queste elezioni, a parte il voto in autunno, sia il ruolo assunto dalla società civile, con incontri, documenti, sollecitazioni ai partiti per dare risposte concrete non solo sui temi di più immediato interesse come le bollette energetiche, ma anche sulle prospettive di medio termine.

In parallelo col calo delle capacità di elaborazione interna delle formazioni politiche, ormai quasi tutte “a democrazia limitata”, con un ridottissimo numero di iscritti rispetto a qualche decennio fa e scarsa partecipazione di base, si è rafforzata la capacità di interlocuzione delle associazioni che esprimono interessi ambientali, economici, sociali e in molti casi i partiti hanno risposto alle domande che sono state poste con indicazioni dettagliate, che però raramente hanno trovato spazio sui principali media. Il dibattito è stimolato anche dalla sensazione che il Paese sia veramente a un punto di svolta, non solo per il possibile cambio di maggioranza, ma per l’importanza delle scelte del prossimo quinquennio, sul piano costituzionale, nell’attuazione del Pnrr e anche perché si tratta di anni cruciali per una politica di sostenibilità a cominciare dalle scelte energetiche. Vediamo come si è sviluppato finora questo dialogo.

L’ASviS ha aperto il fuoco chiedendo l’adesione delle forze politiche a un decalogo di proposte, come già aveva fatto nel 2018. Alcune delle proposte formulate quattro anni fa sono diventate realtà, come la riforma della Costituzione con l’inserimento della tutela dell’ambiente e dell’equilibrio intergenerazionale e la trasformazione del Cipe in Cipess, Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile. Lunedì 12 l’Alleanza raccoglierà le risposte dei partiti in un evento che potrà essere seguito in diretta streaming. Il confronto con i partiti sul decalogo dell’ASviS si sviluppa anche nella trasmissione “Alta sostenibilità” su Radio radicale. La prima puntata, con Paola De Micheli (Pd), Valentina Grippo (Azione) e Nicola Procaccini (FdI) è andata in onda lunedì 5.

 

Continua a leggere >>>
 
ASviS Live, 12 settembre: pubblicato il programma dell'evento che interroga i partiti sulle proposte per un futuro sostenibile
Durante l'incontro, in diretta streaming dalle ore 15.00, saranno raccolte le reazioni di partiti e movimenti politici alle dieci proposte elaborate dall'Alleanza con lo scopo di orientare le attività della prossima legislatura verso lo sviluppo sostenibile. Il manifesto che verrà presentato è aperto anche alle firme della società civile. Sottoscrivi l'appello!
  • 14 settembre: in occasione della tappa milanese del tour di Elisa, si svolgerà, dalle 18.30 alle 19.15 presso il Castello Sforzesco a Milano, il talk "Risolvere le sfide globali: Insieme per la sostenibilità", organizzato dall’ASviS in collaborazione con AWorld, UN SDG Action Campaign e Music Innovation Hub. L’incontro sarà l’occasione per discutere del contributo di ogni persona al raggiungimento degli Obiettivi dell’Agenda 2030.
  • 17 settembre: si terrà alle 21:30, in Piazza della Signoria a Firenze, il concerto "Civil heroes" che l'ASviS realizza in collaborazione con Next e il Festival nazionale dell'Economia civile. Lo spettacolo, il cui l'ingresso è libero fino a esaurimento posti (1600 circa), vedrà protagonisti Piero PelùLuca Barbarossa e Mr Rain.
Un evento ASviS-Ecomondo sull’integrazione
tra le transizioni verde e digitale

Il 15 settembre, durante la due giorni dedicata allo studio sui futuri scenari energetici e climatici, un appuntamento per illustrare come l’unione delle due transizioni possa aumentare la capacità di risposta alle crisi.
Lo sviluppo sostenibile secondo i partiti:
al via il confronto sul decalogo ASviS

Avviato il ciclo di puntate chea poche settimane dal voto, approfondirà con gli esponenti delle forze politiche la loro idea di futuro sostenibile del Paese. Ospiti di questa settimana: De Micheli (PD), Grippo (Azione), Procaccini (FdI).
In studio Manieri, Po e Viettone. Prossimo appuntamento lunedì 12 settembre su Radio Radicale. 
[VIDEO]
Cosa aspetti a iscrivere anche tu il tuo evento?
Le candidature chiuderanno il 23 settembre!

Partecipa in prima persona al Festival dello Sviluppo Sostenibile, la più grande manifestazione italiana dedicata alla sostenibilità, registrando l'iniziativa entro i termini stabiliti. Visita lo spazio ‘Partecipo perché’ per scoprire i motivi che hanno spinto altre persone a partecipare.

QN Città Future: prospettive della smart economy
Si terrà giovedì 15 settembre l'incontro organizzato dal gruppo Quotidiano nazionale in collaborazione con l’ASviS per riflettere sulle strategie che possono incentivare la crescita economica dei territori. Interviene, fra gli altri, Simone Ombuen, moderatore del sottogruppo Rigenerazione Urbana del Gruppo di lavoro del Goal 11 dell'ASviS.