ASVIS - QUESTA SETTIMANA - La società civile: orientare la campagna elettorale sui grandi temi del futuro

19.08.2022 17:49

È necessario reagire a un dibattito miope, nel quale i politici (ma anche l’opinione pubblica) guardano solo ai problemi di breve periodo trascurando le sfide più gravi che ci minacciano. Le iniziative dell’ASviS.

di Donato Speroni

La gente, in America, in Europa, in Italia, non vuole dubbi con la prima colazione. Il pubblico ama lo status quo. Vuole sentirsi dire che tutto è più o meno ok. La gente lavora tantissimo, in America. Si ammazza di lavoro. Non credo abbia tempo e voglia di pensare alla politica, all’ambiente, alla big picture. Non ha tempo e voglia di controllare le notizie. Ha bisogno di cose semplici e accessibili, la mente è affaticata dalla durezza della vita quotidiana.

Non è un politologo che parla, ma l’attrice Scarlett Johansson, in una intervista di Beppe Severgnini che il giornalista ha raccontato sul Corriere della Sera a dodici anni di distanza. In quelle semplici frasi si rivela il germe della polarizzazione che ha avvelenato la politica americana e che ora minaccia anche l’Europa. Troppa gente è arroccata sulle sue convinzioni, riceve informazioni che la confermano nelle proprie idee (i social funzionano proprio così), ha poca voglia di confrontarsi con le tesi degli altri. Del resto, anche in televisione ogni politico compare da solo, con interlocutori più o meno a lui graditi (comunque con diritto di veto su quelli più sgraditi) e senza confronto diretto come avveniva nelle vecchie “Tribune politiche”.

La situazione attuale è anche peggiorata rispetto a quella descritta dalla Johansson nel 2010: pandemia, incertezze dovute alla guerra, crisi economica, impoverimento della classe media, accentuano la sfiducia e la voglia di arroccarsi. Molti non vanno a votare, o se votano lo fanno guardando al proprio interesse immediato, accarezzati in questo orientamento anche dai discorsi di gran parte dei politici.

Un dramma che minaccia le democrazie e il mondo. Per descrivere la situazione, il filosofo americano Noam Chomsky usa addirittura la metafora della rana bollita. Come l’animale che non reagisce se l’acqua nella pentola si riscalda gradualmente, così l’umanità è incapace di fare scelte adeguate per rispondere al graduale deterioramento del contesto globale.

 

Continua a leggere >>>
 
LA PROSSIMA NEWSLETTER ASVIS USCIRÀ VENERDì 26 AGOSTO

L'ALLEANZA AUGURA A TUTTE E TUTTI UNA FELICE PAUSA ESTIVA
Che cosa aspetti a partecipare anche tu al cambiamento?
Proponi il tuo evento nel Festival dello Sviluppo Sostenibile, la grande manifestazione sulla sostenibilità, e approfitta della proroga al 4 settembre per maggiori opportunità di visibilità della tua iniziativa. Con lo spazio video esclusivo “Partecipo perché”, potrai raccontarci anche tu perché hai iscritto il tuo evento, come ha fatto il professore Angelo Alfano per la sua mostra all’Ics Leonardo Da Vinci [VIDEO].
La crisi climatica deve essere messa al centro della campagna elettorale. Ospiti Avenali (Regione Lazio), Braga (Pd), Bulgarelli (già Ispra e ministero dell'Ambiente). In studio Manieri e Viettone.

Aperte le candidature per l’EY startup Academy 2022
Fino al 31 agosto è possibile candidarsi alla prima fase di selezione del programma gratuito di formazione delle startup italiane ideato da Fondazione EY in collaborazione con Microsoft Italia. L’obiettivo è sostenere i giovani imprenditori, attenti ai temi della sostenibilità, nella realizzazione di progetti finalizzati allo loro crescita, contribuendo allo sviluppo dell’innovazione imprenditoriale del Paese.

24Ore Business school: i corsi sulla sostenibilità aziendale
Per i professionisti che desiderino acquisire competenze in modelli di business sostenibili, è possibile iscriversi al master online in “Strategia e gestione della sostenibilità aziendale”, in partenza il 25 agosto, e al master in “Strategie di sostenibilità aziendale” al via il 16 settembre, organizzati dalla 24Ore Business school in collaborazione con l’ASviS.