ASVIS - QUESTA SETTIMANA - Le leve per accelerare il progresso verso lo sviluppo sostenibile

11.10.2021 09:36

Ci sono gruppi che è necessario sconfiggere, decisi a rallentare la transizione. Ma abbiamo anche bisogno di affrontare con più coraggio i divari e di valorizzare il contributo femminile.

di Donato Speroni

“Structures of sin”.

Nel suo intervento all’evento centrale del Festival dello sviluppo sostenibile, l’economista Jeffrey Sachs ha ricordato una frase di Papa Giovanni Paolo II per definire le forze che rallentano la transizione a un mondo più sostenibile, più pulito e più giusto. Siamo abituati a pensare ai peccati come a degli atti individuali. Ma esistono vere e proprie “strutture del peccato”, orientate a impedire il progresso verso il bene.

Con questa espressione Sachs si è riferito soprattutto alla esigua minoranza dei più ricchi che non intende rinunciare ai propri privilegi. Ha parlato innanzitutto degli Stati Uniti (“Donald Trump non era solo uno psicopatico, ma l’espressione di forze potenti”) e ha poi allargato il discorso a tutto il mondo: “Basterebbe prelevare una piccola parte dei profitti annuali delle cinquecento persone più ricche per garantire a tutti i bambini l’accesso a scuola e per vaccinare tutti contro il Covid”.

Continua a leggere >>>
 
Dal 28 settembre al 14 ottobre, si svolge il Festival dello Sviluppo Sostenibile. La manifestazione mira a diffondere, tramite centinaia di eventi, la sostenibilità e l'Agenda 2030. Scopri di seguito tutte le novità!
Leggi la cronaca dell'evento centrale del
Festival dello Sviluppo Sostenibile

Il secondo appuntamento organizzato dal segretariato dell'ASviS, giovedì 7 ottobre a Roma, ha fatto il punto sull’impegno del nostro Paese per guidare gli sforzi della comunità internazionale, con la partecipazione di ospiti di rilievo, tra cui i ministri Cingolani e Di Maio. L'incontro è stata l'occasione per presentare anche due nuovi documenti dell'Alleanza: l'analisi sulla posizione dei Paesi del G20 rispetto agli Obiettivi di sviluppo sostenibile e il Quaderno n° 5 "Le sfide del futuro dell'Europa".
Scopri di più sui documenti.

 



Altri principali appuntamenti della prossima settimana del Festival
Inoltre, dal 12 al 14 ottobre, riprenderanno i forum "Voci sul futuro" organizzati dall'ASviS e dall'Ansa in collaborazione con Wind Tre, per discutere di futuro e di sostenibilità con famosi esperti.

Non perderti l'evento di chiusura del Festival
L’ultimo incontro organizzato dal Segretariato ASviS, che si terrà giovedì 14 ottobre alle 10.00, sarà l’occasione per presentare gli spunti emersi dai Partner e dai partecipanti durante i 17 giorni della manifestazione e per mettere in evidenza il ventaglio di forme con cui la sostenibilità è entrata e sta entrando nelle nostre vite. Saranno valutati i prossimi passi da intraprendere per portare l’Europa e l’Italia su un percorso di sviluppo sostenibile entro il 2030, consci che decisioni fondamentali dovranno essere prese ora per garantirne l’implementazione in tempo.