ASVIS - QUESTA SETTIMANA: Le leve per mettere in moto il “decennio d’azione”

10.07.2020 17:15

La riunione dell’Onu sull’Agenda 2030 quest’anno si svolge online, con buone intenzioni ma profonde divergenze. Multilateralismo, mobilitazione dal basso e impegno europeo sono indispensabili per sbloccare la situazione

di Donato Speroni

Business un-usual. In questo modo Iisd reporting services, il coscienzioso servizio di cronaca degli eventi internazionali, descrive l’High level political forum (Hlpf) che si è aperto il 7 luglio e che durerà fino al 16, uno dei pochi eventi delle Nazioni unite che in questa crisi non è stato annullato. Come ogni anno, la riunione ha lo scopo di fare il punto sulla realizzazione dell’Agenda 2030, a livello globale e attraverso le Voluntary national review dei singoli Paesi. A differenza dal passato, anziché assistere a riunioni a New York tra centinaia di delegati e osservatori, con l’apoteosi degli incontri ministeriali negli ultimi tre giorni, quest’anno tutto avviene online a causa della pandemia, con la limitata presenza al Palazzo di vetro dei rappresentanti permanenti dei diversi governi. Certamente è un bene per l’ambiente, tanti voli aerei in meno, ma i difficili meccanismi multilaterali progrediscono anche in incontri informali, off the record. Il rischio di una inutile parata di buone intenzioni, insito in questo genere di incontri, certamente si accentua se l’evento si trasforma in una successione di dichiarazioni online.

Continua a leggere >>>

ASviS live: i messaggi per un futuro sostenibile
Il documento raccoglie i messaggi lanciati in occasione degli eventi “ASviSlive – tre passi verso il Festival”, che hanno offerto una lettura differente del sistema socio-economico italiano, nella direzione tracciata dall’Agenda 2030 e alla luce dei cinque pilastri della resilienza trasformativa: proteggere, promuovere, prevenire, preparare, trasformare.

Ultimo giorno per iscriversi alla Siena advanced school
sullo sviluppo sostenibile

Chiudono il 10 luglio le iscrizioni alla scuola di alta formazione dell'ASviS e dell'università di Siena che quest'anno si presenta con un'offerta didattica potenziata, nuovo format e focus sulle trasformazioni necessarie per raggiungere gli SDGs. Ammessi 40 partecipanti che beneficeranno di una borsa di studio "full scolarship". Candidati subito!

Gli Stati fanno il punto sull’Agenda 2030 dopo il Coronavirus
“Decade of action” e pandemia al centro dell’High level political forum. Questo il tema su Radio Radicale nella rubrica ASviS condotta da Manieri e Viettone, con gli ospiti Menotti (Aspenia), Midulla (Wwf Italia), Lo Iacono (ASviS).

Festival dello sviluppo sostenibile 2020: candida ora il tuo evento!

Nuovo format con iniziative sia in presenza che online. Consulta le linee guida aggiornate per la quarta edizione e proponi un evento per partecipare così al palinsesto della manifestazione e alla promozione della sostenibilità.
Registra subito la tua iniziativa compilando il modulo!