Burkina Faso, chiusi centri sanitari e scuole. 2,2 milioni di persone colpite da povertà e insicurezza, centinaia di migliaia di famiglie in fuga

18.03.2020 11:12

Il nord del Burkina Faso sta attraversando una crisi umanitaria sembra senza precedenti, ma per lo più passata sotto silenzio. Lo denuncia l’Associazione LVIA - Servizio di Pace, attiva nell’area di crisi insieme alle ONG italiane AIDOSCISVProgetto Mondo MLALTerre des HommesReach ItaliaWe World-GVC, alle ONG europee IRC e CEAS e con le associazioni locali CRUS e FNGN. Molti sono i fattori che hanno determinato questa situazione critica che coinvolge, secondo i dati ONU aggiornati a febbraio 2020, più di due milioni di persone nelle regioni settentrionali del Paese, molte delle quali donne e bambini.

 

www.repubblica.it/solidarieta/cooperazione/2020/03/16/news/burkina_faso_chiusi_centri_sanitari_e_scuole_2_2_milioni_di_persone_colpite_da_poverta_e_insicurezza_centinaia_di_migliai-251425380/