Cosa serve oggi per capire e combattere il fascismo

08.11.2018 12:00

Che in Italia si rischi, o sia in atto, un’involuzione in senso fascista della società e della cosa pubblica, è un tema che va affrontato senza titubanze. Non si tratta solo di tenere il conto del calendario nero delle aggressioni – dal raid di Luca Traini a Macerata il 3 febbraio 2018 al pestaggio avvenuto a Bari nel settembre scorso, alle centinaia di violenze quotidiane che subiscono soprattutto i cittadini neri, italiani o stranieri poco importa. Ma anche di osservare la stretta legislativa che prevede un attacco ad alcuni princìpi democratici basilari (il decreto su immigrazione e sicurezza è un esempio preoccupante).

Ben venga quindi ogni tentativo di lanciare l’allarme in questi tempi confusi, in cui la minimizzazione della violenza fascista rischia di nutrire – come un processo di assuefazione – la nostra coscienza, finendo per renderla insensibile.

www.internazionale.it/opinione/christian-raimo/2018/11/06/capire-combattere-fascismo