Dopo Christchurch, una Giornata Mondiale contro l’Islamofobia

22.03.2019 10:41

I leader musulmani europei di EuLeMa sostengono la proposta dell’ISESCO all’ONU

Trasmettiamo a seguire la traduzione italiana del comunicato stampa diramato oggi a firma di 17 autorità religiose musulmane d’Europa, membri del Consiglio Europeo dei Saggi Musulmani (European Muslim Leaders Majlis – EuLeMa).
 

Comunicato stampa EuLeMa – 21 marzo 2019


Il Primo Ministro della Nuova Zelanda, Jacinda Ardern, ha annunciato che questo venerdì la chiamata alla preghiera sarà diffusa nelle reti radio e televisive di Stato come melodia universale della chiamata alla preghiera islamica e memoria dei defunti musulmani uccisi da un criminale mentre erano pacificamente e devotamente nella loro moschea.

Anche noi, leader di comunità musulmane presenti da generazioni in ogni Stato d’Europa, faremo eco questo venerdì a questa melodia universale unendoci nella preghiera ai familiari e ai fratelli e alle sorelle in Nuova Zelanda.

Da sempre abbiamo condannato ogni abuso di qualsiasi religione e ogni tipo di violenza, fisica, psicologica e politica che con la religione non ha mai alcuna associazione. Nelle moschee, come in ogni luogo di culto d’Europa, si predica e si educa alla Pace, alla Giustizia e alla Conoscenza, ai valori sacri della vita e della fratellanza. Sempre più spesso, come leader musulmani d’Europa, siamo coinvolti nella consolazione di persone e famiglie che hanno subito discriminazioni o che sono oggetto di odio da parte di individui aggressivi e ignoranti che pretendono imporre un modello esclusivo di umanità che nega la dignità e la libertà a tutti coloro che non aderiscono al ricatto di una omologazione ideologica.

Come leader musulmani d’Europa, cerchiamo di declinare la saggezza dei nostri profeti e maestri che ci hanno insegnato come praticare e difendere il diritto di ebrei, cristiani e musulmani e credenti di altre comunità di partecipare alla libertà religiosa e alla collaborazione interreligiosa nella inviolabilità dei luoghi per la preghiera rituale ma anche in tutti i campi della vita pubblica.

Ciò che è successo in Nuova Zelanda è il segnale di una propaganda pericolosa e dannosa per la società occidentale e orientale che richiede una risposta significativa e simbolica da parte delle Istituzioni Nazionali e Internazionali. Per questo, come leader musulmani d’Europa, sosteniamo la proposta rivolta alle Nazioni Unite da parte dell’ISESCO di dedicare il 15 Marzo alla Giornata Mondiale contro l’Islamofobia.


EULEMA (Consiglio dei Leader Musulmani d’Europa) Firmatari

Rais al-ulama emeritus Mustafa Ceric, Bosnia
Mufti Nedzad Grabus, Slovenia
Imam Yahya Pallavicini, Italy
Imam Tarafa Baghajati, Austria
Sister Amina Baghajati, Austria
President Anouar Kbibech, France
Imam Sheikh Mohammad Ismail, United Kingdom
Sister Souad Onniselka, Finland
Shaykh Umar al-Qadri, Ireland
Mufti Yusuf Murat, Romania
Mufti Skender Brucaj, Albania
Mufti Ramadan Jakubauskas, Lithuania
Shaykh David Munir, Portugal
Sister Nailya Ziganshina, Russia
Imam Abdul-Wahid Pedersen, Denmark
Imam Muhammad Bascelic, Germany
Shaykh Adham Abd al-Al, Poland


Email: ufficio.stampa@coreis.it - Tel: 02 8393340 - Cel: 3317077986 - 3358453431