Earth overshoot day: si può correggere il disastro degli ultimi 50 anni?

18.01.2024 14:07

Newsletter 17 gennaio 2024

Analisi del “Giorno del sovrasfruttamento della Terra”, buone notizie per solare ed eolico, cattive notizie sulla povertà, il dialogo tra le generazioni, i fronti aperti sull’ intelligenza artificiale, prospettive economiche per il nuovo anno, alfabeto al femminile, Italia G7 e Future Summit Onu, i megatrend dell’Iif.

Forse lo troverete un po’ tecnico, perché l’ha scritto Giuliana Coccia, che è la nostra esperta di statistica, ma vi raccomando la lettura del focus di questa settimana, dedicato all’Earth overshoot day, l’indicatore che ci dice che consumiamo annualmente 1,7 pianeti. Viene sempre citato come un mantra, ma l’analisi di Giuliana ci consente di comprenderne pregi e limiti.

Una cosa comunque è certa: l’umanità ha ritmi di consumo insostenibili, c’è bisogno di un grande impulso all’economia circolare e alla gestione ecologica dei rifiuti. Una buona notizia ci arriva dal fronte dell’energia: un rapporto dell’Iea, riassunto da Flavio Natale, evidenzia che le fonti rinnovabili sono in grande sviluppo.

Tra gli altri temi di grande attualità, le relazioni tra le generazioni (ne ha parlato di recente anche il presidente Mattarella) analizzate da Remo Lucchi, e il rapporto dell’Oxfam sulla povertà presentato al summit di Davos e descritto in una scheda di Sofia Petrarca. E ancora, i fronti aperti sull’intelligenza artificiale, presentati da Pietro Speroni di Fenizio nel suo blog.

Altri contenuti guardano al 2024 che si è appena aperto: Enrico Giovannini ci parla delle prospettive economicheAnnamaria Vicini descrive un vivace alfabeto per un nuovo anno al femminile; nella rubrica C’è futuro e futuro, con un breve video, sottolineo l’importanza del ruolo dell’Italia come presidente del G7, anche nella riforma dell’Onu e nella preparazione del Summit sul futuro previsto a New York nel prossimo settembre. Anche se i tempi sono difficili, non possiamo smettere di lavorare per un sistema multilaterale in grado di affrontare le crisi presenti e future.

Infine, come sempre i Viaggi raccontati da Flavio Natale e gli Eventi. Tra questi segnaliamo in particolare la presentazione del rapporto “Emerging long term megatrends – Dieci cambiamenti destinati a influenzare il nostro futuro” a cura dell’Italian institute for the future, che fa parte della rete di FUTURAnetwork. La presentazione è fissata per domani, 18 gennaio, e anche noi la trasmetteremo in diretta. Buona lettura.

a cura di Donato Speroni
 

Focus. Earth overshoot day: si può correggere il disastro degli ultimi 50 anni?

Questo calcolo complesso ci dice che stiamo consumando 1,7 volte quanto annualmente il Pianeta produce, con un graduale peggioramento. Non è facile invertire la tendenza, ma le ricette ci sono.

di Giuliana Coccia

 

Interventi. I giovani, abbandonati dall'incapacità di capire e di investire

Le nuove generazioni, in balia degli avvenimenti internazionali, sono cadute nel precariato. Servirebbe una risposta lungimirante, ma le scelte del sistema politico non sanno guardare al lungo periodo.

di Remo Lucchi

 

Speroni "Il ruolo dell'Italia nella nuova architettura internazionale"

 
L’Onu ha fallito la sua missione? Il diritto di veto, i costi di gestione e la burocratizzazione possono ostacolare il suo operato. Il 2024 sarà un anno di importanti appuntamenti, tra cui il G7 a guida italiana, per rafforzare il ruolo delle Nazioni unite. Ne parla il responsabile di FUTURAnetwork.

di Elis Viettone e Maddalena Binda
 
Contribuisci al dibattito
Scrivi a info@futuranetwork.eu
e seguici su Instagram e X
 
Notizie
Iea: è iniziata la grande corsa delle rinnovabili, dal 2025 prima fonte per la generazione di elettricità

Cina con numeri da record nel 2023, fino al 2028 assicurerà il 60% della nuova produzione globale per solare ed eolico. Usa, Ue, India e Brasile seguono. Ma l’impegno di Cop 28 a triplicare la capacità entro il 2030 richiede uno sforzo ulteriore.

di Flavio Natale

Oxfam: ai ritmi attuali, necessari 230 anni per porre fine alla povertà

I miliardari raddoppiano la ricchezza, generando un “livello di disuguaglianze osceno”. Oxfam presenta a Davos un Rapporto per limitare il ruolo delle imprese, rivitalizzando quello dello Stato.

di Sofia Petrarca

 
Rubriche
Fronte del prompt: i confini aperti dell’intelligenza artificiale generativa

L’AGI apre molte porte, alcune pericolose. Al centro del dibattito: copyright e produzione di opere artistiche. È importante trovare un equilibrio accettabile per tutti.

di Pietro Speroni di Fenizio, dal blog "Ai Visions"

Alfabeto per un nuovo anno al femminile

Treccani ha eletto “femminicidio” parola dell’anno 2023. La speranza è che nel 2024 si parli meno di violenza e più di lavoro e salute.

di Annamaria Vicini, dal blog "Donne e futuro"

Come sarà il 2024? Rischio bassa crescita economica,
servono politiche per lo sviluppo
Dalla rubrica di Enrico Giovannini Scegliere il futuro, in onda tutte le settimane su Radio Radicale. (ASCOLTA LA PUNTATA)
 

 

Contatti

Associazione di Promozione Sociale Januaforum

Sede legale- c/o Confcooperative Liguria - Via Varese 2
16129 Genova
Sede Operativa- Palazzo Lauro-Piazza della Nunziata 5
c/o Cofoundry - quarto piano

Mobile: +393474403469 - Segreteria e Coop. Sviluppo
+393482269515 - Resp. Progetto Casa
+393939410121 - Presidenza

Corsi di formazione

Questa sezione è vuota.