Ecco il testo degli accordi Italia-Niger -

12.02.2019 12:01

Era il 26 settembre 2017 quando il governo Gentiloni firmò un trattato militare con Niamey per la gestione dei flussi migratori e della sicurezza. Un testo segretato che da alcuni giorni è stato reso noto grazie a un accesso civico agli atti sottoposto da alcune organizzazioni della società civile. L’accordo militare Italia-Niger è un documento poco specifico, poco trasparente e presenta diversi vulnus legali: sono queste in sintesi le accuse di Asgi, Cild) e Rete disarmo all’indomani della pubblicazione.

Il primo punto di criticità dell’accordo sollevato dai legali riguarda la forma. Il fatto che il governo aveva scelto di adottare un accordo in forma semplificata “ha permesso l’attuazione prima che arrivasse il via libera del parlamento”. L’accordo quindi, ad oggi, non è ancora formalmente entrato in vigore. Secondo l’avvocato di Rete Disarmo, “ciò ha comportato l’invio in Niger di circa 20 militari italiani sui 470 previsti prima che le Camere lo approvassero, o semplicemente conoscessero la natura della missione”. Per gli esperti, è stato così aggirato l’articolo 80 della Costituzione che per gli accordi internazionali prevede l’approvazione del parlamento.

www.info-cooperazione.it/2019/02/ecco-il-testo-degli-accordi-italia-niger/