Edgar Morin: «I gilet gialli sono il sintomo di una crisi di fede»

06.12.2018 15:32

Inatteso, improvviso, radicale: il movimento dei gilet gialli, spiega il sociologo, «ci costringe a rivedere i modi prevalenti di pensare alla nostra società, alla sua civiltà, alle sue carenze e miserie, sia fisiche che morali, alla nostra Repubblica, al nostro presente, al nostro futuro, e a ripensare la nostra politica». Ma aggregare non basta più: bisogna rifondare il sociale.