Futura Network - La crisi idrica del 2022 è il segnale di un futuro difficile

16.09.2022 10:42

Tra esseri umani e macchine, il Governatore e i giovani,
l’indice di sviluppo umano, i trend chiave per le aziende

Mentre sta per concludersi un’estate drammatica per la siccità in vaste aree dell’Europa, il focus di Maddalena Binda è dedicato alle crescenti pressioni sulle risorse idriche a livello globale, una situazione che a causa della crisi climatica e dell’incremento demografico diventerà sempre più critica. Nella nuova puntata di C’è futuro e futuro, brevi video su temi di ampia prospettiva, Donato Speroni propone una riflessione sul ruolo degli esseri umani nell’era tecnologica. Come si svilupperà l’autonomia delle macchine? L’intelligenza artificiale prenderà il sopravvento su quella umana? Qui, invece, i punti salienti di un intervento del governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco: i giovani, ha detto, devono “essere preparati, anzitutto sul piano culturale”, per fare fronte alle incognite del domani.
Pubblichiamo inoltre tre segnalazioni, sul nuovo rapporto Onu sullo sviluppo umano, sui trend chiave per le aziende secondo lo studio McKinsey e, sempre in tema di siccità, sul caso del Rijksmuseum di Amsterdam a rischio di crollo. Una voce dai blog: su “Donne e futuro”, Annamaria Vicini analizza le sfide che gli Istituti tecnici superiori devono superare. Concludiamo la newsletter con Il futuro visto da ieri e le Voci dal futuro, la nostra rassegna settimanale dedicata alla scienza e all’innovazione. Buona lettura.

a cura di Andrea De Tommasi
 

Focus. La crisi idrica del 2022 è il segnale di un
futuro difficile

La crescente domanda per le risorse idriche e le conseguenze dei cambiamenti climatici rendono l’acqua un bene sempre più scarso, con effetti geopolitici, sociali ed economici di grande rilevanza.

di Maddalena Binda

 

Speroni: “Diventeremo Homo sapiens cyborg o lasceremo il potere alle macchine?”

 
È possibile integrarsi con la macchina, innestando ad esempio chip nel cervello? Si scatenerà in futuro un conflitto tra "naturali" e "potenziati"? Il responsabile di FUTURAnetwork, ci porta all'interno del dibattito sull'evoluzione umana, tra Antropocene, Novacene e Singolarità.
video a cura di Elis Viettone, montaggio e grafiche di Francesca Spinozzi
 
Notizie
Visco: ai giovani servono “nuove competenze” per far fronte alle incertezze

Le incognite del futuro sono maggiori rispetto a quelle vissute dalla mia generazione, dice il governatore della Banca d’Italia al convegno organizzato da Assonime e Luiss. Per affrontarle occorrono creatività e pensiero critico.
di Flavio Natale

Rapporto Onu: “sullo sviluppo umano stiamo perdendo terreno, 9 Paesi su 10 in difficoltà”

Per la prima volta peggiora per due anni consecutivi l’Isu. Tra una crisi e l’altra, viviamo ormai in un mondo di incertezza. Le soluzioni ci sono, ma sono bloccate anche da insicurezza e polarizzazione.
di Ivan Manzo

Energia pulita, connettività, bioingegneria: le previsioni tecnologiche di McKinsey

La nuova ricerca della società di consulenza tiene conto degli investimenti in tecnologie emergenti e ne valuta il livello di adozione da parte delle organizzazioni.
di Andrea De Tommasi

Amsterdam: il Rijksmuseum sta affondando a causa della siccità

Il museo nazionale dei Paesi Bassi rischia di crollare a causa dei funghi che erodono i pali scoperti. A rischio anche un milione di case olandesi. Ma il problema potrebbe estendersi anche a Svezia, Germania e Venezia.
di Flavio Natale

Its: un viaggio tra i percorsi formativi per creare nuove professionalità

L’80% dei diplomati trova lavoro dopo un anno, ma la frequenza delle ragazze è molto bassa e andrebbe incentivata per favorire l’occupazione femminile.
di Annamaria Vicini, dal blog "Donne e futuro"

Il futuro visto da ieri
Fiat 4002: il primo turbogetto italiano

Un articolo del 1955 di Mario Luigi Fietta sulla produzione del primo turbogetto di ideazione e costruzione completamente italiana. Tratto dagli archivi della rivista Sapere, attualmente pubblicata da Edizioni Dedalo.