FUTURA NETWORK - Nell’ora più buia, nuove speranze in un’Europa che cambia

12.10.2022 18:57

Newsletter 12 ottobre 2022

Il futuro della specie umana, bombe di carbonio, Giovannini e la cultura della transizione, tecnologie della vita,
scienza e sapere umanistico

Un intervento di Donato Speroni prende spunto dal recente evento italo-tedesco sullo sviluppo sostenibile al Festival ASviS per sottolineare, in un’epoca di crisi senza precedenti, l’importanza di favorire processi di partecipazione della società civile. Rimaniamo nell’ambito del Festival, perché durante l’incontro del Gruppo di lavoro 7-13 il ministro Enrico Giovannini si è soffermato, tra l’altro, sulla necessità di coniugare lo sviluppo delle energie rinnovabili e la tutela del paesaggio. Nella nuova puntata di C’è futuro e futuro, brevi video su temi di ampia prospettiva, Gianfranco Bologna, presidente onorario della Comunità scientifica del Wwf Italia, ci mette in guardia da una traiettoria molto pericolosa per il futuro dell’umanità, quella di una crescita illimitata in un mondo dai chiari limiti bio-geofisici. Sul sito trovate anche la mappa dei 425 progetti di combustibili fossili, detti anche “Carbon bombs”, che minacciano di allontanarci dagli obiettivi di Parigi sul clima; il ruolo delle biotecnologie per migliorare la qualità della vita; la cultura scientifico-umanistica vista da ieri. Infine, vi ricordiamo che domani alle 14 Giuliano Amato sarà ospite di una nuova puntata di Voci sul futuro, i forum organizzati da Ansa e ASviS sul mondo che verrà, che potrete seguire in streaming su FUTURAnetwork.

a cura di Andrea De Tommasi
 

Nell’ora più buia, nuove speranze in un’Europa che cambia

Di fronte alle molteplici crisi che ci affliggono, servono coraggiose azioni di governo, ma anche un maggior contributo della società civile. Con la nostra iniziativa di dialogo italo-tedesco abbiamo gettato un piccolo seme.
di Donato Speroni

 

Bologna: “Potrebbe non esserci alcun futuro per la specie umana”

 
In questo intervento, registrato in occasione del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2022, il presidente onorario della Comunità scientifica del Wwf Italia si concentra sull’indebolimento della capacità produttiva e generativa dei sistemi naturali biologici, che potrebbe minare la sopravvivenza della nostra specie. Necessario passare dall’economia della crescita a quella del benessere.
video a cura di Elis Viettone, montaggio e grafiche di Francesca Spinozzi
 
Notizie
Giovannini: cultura della transizione per conciliare tutela del paesaggio ed emergenze ambientali

Il ministro, intervenuto al convegno ASviS su clima ed energia, ha fatto il punto su sfide e opportunità delle rinnovabili. Difficoltà a far partire investimenti nel settore in tempi brevi. Ma democrazia e dialogo sono le chiavi per la lotta al cambiamento climatico.

di Flavio Natale

Nel mondo ci sono 425 “bombe di carbonio” pronte a “sconvolgere il clima”

Un team di ricercatori ha identificato i progetti di estrazione di combustibili fossili più devastanti a livello globale. A dominare è la Cina, seguita da Russia e Stati uniti.
di Andrea De Tommasi

Le tecnologie della vita per uno sviluppo sostenibile

Luci e ombre sul percorso per un cambio di paradigma in un interessante webinar di Women & Tech.
di Annamaria Vicini, dal blog "Donne e futuro"

Il futuro visto da ieri
Verso una cultura scientifico-umanistica

"L'umanesimo è caratterizzato da una vasta apertura culturale, da generosità di spirito e, per lo meno, un certo grado di filantropia". Così scriveva Ciryl Bibby nel 1969 sulla rivista scientifica Sapere, attualmente pubblicata da Edizioni Dedalo.