I Pastori della Mauritania cercano un modo per affrontare la siccità

13.03.2019 10:23

In passato c’era un periodo di siccità ogni dieci anni, ora accade ogni due anni. Quest’anno l’erba non ha neanche cominciato a crescere”, dice nel video Hamada Guermesh, pastore nomade della Mauritania.”La nostra sopravvivenza dipende dagli animali: se loro sono in pericolo lo siamo anche noi”.

I pastori della Mauritania hanno viaggiato per secoli attraverso il Sahel alla ricerca di pascoli per il loro bestiame. Con l’aumento dei periodi di siccità la transumanza transfrontaliera è diventata sempre più difficile e nel paese si moltiplicano i conflitti tra i pastori e gli agricoltori per le risorse naturali: quando gli animali attraversano un campo coltivato, spesso lo invadono per procurarsi il cibo, distruggendo il lavoro dei contadini.

www.internazionale.it/video/2019/03/13/pastori-mauritania-siccita