Imprese e Terzo Settore contro la guerra e in aiuto al popolo ucraino

05.04.2022 15:54

Fondazione Sodalitas è impegnata nell’incoraggiare e nel promuovere ogni possibile aiuto e sostegno alle organizzazioni che lavorano sul campo a favore del popolo ucraino la cui vita è sconvolta dalla guerra, ai profughi in fuga e a quanti stanno raggiungendo e raggiungeranno il nostro Paese.

Le iniziative delle imprese associate

Le imprese associate a Fondazione Sodalitas sono aziende consapevoli del proprio ruolo sociale, accomunate dalla scelta di “fare impresa” in modo sostenibile e di dare un contributo decisivo in situazioni di emergenza come quella che si sta verificando in Ucraina.

 

◊ Bottega Verde: Bottega Verde ha previsto una donazione di prodotti, una raccolta fondi rivolta ai propri clienti e donazioni di ore lavoro da parte dei dipendenti. Continua a leggere

◊ BPER Banca: Il Gruppo BPER Banca lancia varie iniziative di solidarietà e una raccolta fondi per dipendenti e amministratori a favore di Croce Rossa Italiana. Continua a leggere

◊ Conad: Conad ha avviato nei suoi punti vendita un'attività di raccolta fondi: i clienti potranno dare un contributo alla cassa per Croce Rossa Italiana. Continua a leggere

◊ Confindustria Bergamo: Confindustria Bergamo aderisce alle iniziative di raccolta fondi promosse da Caritas Diocesana, L'Eco di Bergamo e Fondazione della Comunità Bergamasca. Continua a leggere

◊ Confindustria Brescia: Confindustria Brescia è in contatto con il Dipartimento della Protezione Civile (DPC) per facilitare l’accoglienza dei profughi e per l’invio di beni di prima necessità. Continua a leggere

◊ Consorzio Melinda: Consorzio Melinda finanzia l’intervento di Cooperazione trentina per fornire degli immobili finalizzati all’accoglienza di un centinaio di profughi. Continua a leggere

◊ Danone: Danone Italia, tramite Fondazione Francesca Rava, sta effettuando donazioni economiche e di prodotto, oltre a supportare e accogliere i colleghi ucraini in Polonia e Romania. Continua a leggere

◊ Edison: Edison, tramite Fondazione EOS, sostiene la Fondazione Terre des Hommes e collabora con la Polish Medical Mission per creare un ospedale da campo vicino a Leopoli. Continua a leggere

◊ Enel: Enel ha avviato una campagna di raccolta fondi a favore di Save the Children e UNHCR rivolta ai propri dipendenti, le cui donazioni verranno raddoppiate da Enel Cuore. Continua a leggere

◊ Eni: le persone di Eni partecipano a una raccolta solidale con la Croce Rossa Italiana donando un’ora o più del proprio lavoro che verrà raddoppiata dall’azienda. Continua a leggere

◊ FedEx: FedEx fornisce spedizioni in natura alle organizzazioni che stanno trasportando rifornimenti e sostiene economicamente organizzazioni non governative in Europa. Continua a leggere

◊ Gruppo Chiesi: Gruppo Chiesi ha stanziato fondi a sostegno della Croce Rossa Italiana, di UNHCR Italia e di un fondo per l'accoglienza dei rifugiati sul territorio italiano. Continua a leggere

◊ Gucci: Gucci, con la sua campagna globale a sostegno della parità di genere CHIME FOR CHANGE, ha annunciato una donazione a favore di UNHCR. Continua a leggere

◊ Hogan Lovells: Hogan Lovells, attraverso i suoi collaboratori, sta fornendo alloggi, donazioni, consulenze legali pro bono, traduzioni e altri servizi. Continua a leggere

◊ ICOP: ICOP, in rete con Vicini di Casa e con l’associazione culturale Ucraina-Friuli, sta predisponendo alcuni appartamenti per l’accoglienza della popolazione in fuga. Continua a leggere

◊ Intesa Sanpaolo: Intesa Sanpaolo ha effettuato una donazione destinata a UNHCR e Caritas per aiuti alla popolazione ucraina e ha avviato una raccolta fondi aperta a tutti. Continua a leggere

◊ Jones Day: Jones Day Foundation è tra i donatori del settore privato che hanno contribuito alla raccolta fondi lanciata dall’UNHCR. Continua a leggere

◊ KPMG: KPMG ha attivato una raccolta fondi con l’UNICEF, ha organizzato attività di volontariato tramite le sue persone e ha lanciato un progetto per donare beni primari. Continua a leggere

◊ Nestlé: Nestlé garantisce la sicurezza dei dipendenti e delle loro famiglie, oltre a fornire assistenza umanitaria in aiuto al popolo ucraino. Continua a leggere

◊ Novartis: Novartis ha effettuato una prima donazione ad alcune organizzazioni umanitarie e ha consegnato farmaci per continuare ad assicurarne la disponibilità. Continua a leggere

◊ Randstad: Randstad aderisce a iniziative di solidarietà che offrono opportunità di lavoro alle persone in fuga e sostiene la raccolta fondi a favore dell’UNICEF. Continua a leggere

◊ Reale Foundation: Reale Foundation ha lanciato iniziative di accoglienza profughi e di invio di beni di prima necessità ed è accanto ad alcune organizzazioni impegnate nel rispondere all'emergenza. Continua a leggere

◊ Snam e Fondazione Snam: Snam e Fondazione Snam hanno avviato una raccolta fondi per UNICEF Italia e Croce Rossa Italiana rivolta ai dipendenti che possono donare ore di lavoro le quali saranno raddoppiate. Continua a leggere

◊ Sofidel: Sofidel dona i propri prodotti alla Croce Rossa polacca, a Caritas Polonia, alla Croce Rossa rumena e all’associazione ungherese “Nagycsaládosok Országos Egyesülete”. Continua a leggere

◊ Solvay: Solvay, tramite il Solvay Solidarity Fund, ha effettuato una donazione per la Croce Rossa Belga e la Croce Rossa Internazionale oltre a far pervenire le donazioni dei dipendenti. Continua a leggere

Le iniziative degli enti del Terzo Settore

Quanto sta accadendo in Ucraina è senza dubbio una delle emergenze umanitarie più sentite e preoccupanti di questi ultimi mesi. Il Terzo Settore sta cercando di offrire supporto e servizi alla popolazione ucraina.

 

◊ ActionAid: ActionAid interviene in Campania, Puglia e Calabria dove si occupa di distribuire beni materiali e di fornire altri servizi. A livello internazionale, accoglie le persone in fuga. Continua a leggere

◊ Ai.Bi. Amici dei Bambini: Ai.Bi. accoglie bambini senza famiglie e nuclei mamma-bambino in Italia, in Ucraina segue i bambini degli istituti, in Moldova fornisce beni primari e sostegno psicologico. Continua a leggere

◊ Azione contro la Fame: Azione contro la Fame sostiene i civili in fuga fornendo loro supporto economico e alimentare, aiuto psicologico, kit igienici essenziali, accesso all’acqua potabile. Continua a leggere

◊ Caritas Italiana: Caritas Italiana ha avviato una raccolta fondi, sostiene le Caritas in Ucraina e supporta le Caritas dei paesi confinanti per aiutarle nell’accoglienza delle persone in fuga. Continua a leggere

◊ Croce Rossa Italiana: Croce Rossa Italiana sostiene la popolazione colpita da mancanza di cibo, acqua e assistenza sanitaria tramite una raccolta fondi nazionale. Continua a leggere

◊ Fondazione Arché: Fondazione Arché, oltre a raccogliere fondi per le Caritas locali, ha messo a disposizione tre appartamenti a CasArché a Milano e a Roma. Continua a leggere

◊ Fondazione Cesvi: Cesvi fronteggia l’emergenza in Ucraina supportando i civili con interventi per migliaia di persone che lasciano il paese. Continua a leggere

◊ Fondazione Francesca Rava: Fondazione Francesca Rava sta operando per garantire le cure ai bambini negli ospedali pediatrici in Ucraina e ai soldati che rischiano la vita in prima linea. Continua a leggere

◊ Fondazione L’Albero della Vita: FADV sostiene le realtà di confine nell’accoglienza dei profughi, supporta gli orfanotrofi ucraini e attiva reti di famiglie per l’accoglienza diffusa in Italia dei profughi. Continua a leggere

◊ Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia: RMHC® Italia accoglie famiglie con bambini gravemente malati provenienti dall’Ucraina e sostiene le comunità ucraine in Italia con raccolte di fondi e di materiali. Continua a leggere

◊ IBO Italia: IBO sostiene i rifugiati fornendo alimenti, prodotti igienico-sanitari, prodotti medicali per il primo soccorso e materiali per la prima accoglienza. Continua a leggere

◊ ICEI – Istituto Cooperazione Economica Internazionale: ICEI sostiene la popolazione Ucraina con una raccolta fondi destinata alla prima accoglienza dei profughi in Polonia, subito dopo il confine con il Paese. Continua a leggere

◊ Intersos: Intersos mira a fornire cure mediche, supporto al sistema sanitario locale, assistenza legale, psico-sociale e di genere a chi è in fuga, in particolare a donne, bambini e anziani. Continua a leggere

◊ Mission Bambini: Mission Bambini ha attivato una raccolta fondi per portare aiuti concreti alla popolazione, grazie al lavoro di partner locali sicuri e affidabili che lavorano ai confini del Paese. Continua a leggere

◊ Missioni Don Bosco: Missioni Don Bosco ha messo in piedi un piano volto ad accogliere più persone possibili nelle Case salesiane accessibili. Continua a leggere

◊ Naturcoop: Naturcoop è impegnata in un progetto di accoglienza di minori e famiglie ucraine che necessitano protezione, organizzando il trasporto e la loro accoglienza. Continua a leggere

◊ Opera Cardinal Ferrari: Opera Cardinal Ferrari accoglie con le proprie strutture di residenzialità sociale bambini e madri fuggiti dal conflitto, oltre a distribuire beni di prima necessità. Continua a leggere

◊ Oxfam Italia: Oxfam è attiva in Polonia, Romania e Moldavia per organizzare le attività di assistenza in loco e in Italia è in contatto con i partner e le istituzioni nazionali per sostenere i rifugiati. Continua a leggere

◊ Rise Against Hunger: Rise Against Hunger Italia lancia con urgenza un appello per raccogliere i fondi necessari per il confezionamento dei kit alimentari per la distribuzione alla popolazione. Continua a leggere

◊ Soleterre: Soleterre ospita gratuitamente i bambini e le loro famiglie: la priorità adesso è dare loro assistenza, assicurando continuità nelle cure mediche e garantendo sostegno agli ospedali. Continua a leggere

◊ SOS Bambini: Sos Bambini Romania si sta adoperando insieme ai Frati cappuccini francescani per fornire aiuti alla popolazione colpita, dando accoglienza provvisoria ai profughi. Continua a leggere

◊ SOS Villaggi dei Bambini: SOS Villaggi dei Bambini accoglie bambini, ragazzi e famiglie provenienti dall’Ucraina all’interno dei Villaggi SOS in Italia e fornisce sostegno psicologico e materiale. Continua a leggere

◊ Telefono Azzurro: Telefono Azzurro raccoglie tramite telefono le segnalazioni relative a scomparsa, avvistamento e ritrovamento di bambini e adolescenti insieme a Missing Children Europe. Continua a leggere

◊ UNHCR: UNHCR è operativa in Ucraina, dove fornisce scorte di beni di prima necessità in varie località e dove garantisce assistenza alla popolazione. Continua a leggere

◊ WeWorld: WeWorld si è attivata immediatamente per fornire aiuti ai bambini, alle bambine e alle loro famiglie per fronteggiare la crisi. Continua a leggere