L’islamofollia dell’estrema destra francese

07.11.2019 16:20

Verso le 15 del 28 ottobre 2019, a Bayonne, nel sudovest della Francia, un uomo ha attaccato la moschea della cittadina e ha sparato a due fedeli musulmani di 74 e 78 anni, ferendoli, per “vendicare l’incendio di Notre-Dame”. Claude Sinké, questo il nome dell’uomo, era stato nel 2015 il candidato dell’estrema destra del Front national (Fn) per il dipartimento delle Landes. Su Facebook alcune foto lo ritraggono insieme alla presidente dell’Fn, Marine Le Pen, durante la campagna elettorale; in alcuni commenti esprime la sua grande ammirazione per Éric Zemmour, polemista di estrema destra che da mesi contribuisce a far circolare la teoria secondo cui l’incendio della cattedrale di Parigi sia stato pianificato da musulmani.

Il 29 ottobre il senato francese ha approvato una proposta di legge che vieta alle donne velate di accompagnare i figli alle gite scolastiche.

www.internazionale.it/bloc-notes/catherine-cornet/2019/11/06/francia-islam-estrema-destra-velo