La posta in gioco nella chiusura dell’Ilva

06.11.2019 12:59

La mattina del 4 novembre 2019 i diecimila dipendenti dell’ArcelorMittal Italia hanno ricevuto un’email dell’amministratrice delegata Lucia Morselli. Il testo li informava che entro trenta giorni l’azienda avrebbe lasciato l’Ilva di Taranto. “Questa è una notizia difficile per i dipendenti”, ha scritto Morselli, annunciando la restituzione dello stabilimento ai commissari straordinari nominati dal governo e “un piano di ordinata sospensione di tutte le attività produttive, a cominciare dall’area a caldo”. Le parole di Morselli stridono con quello che lei stessa ha dichiarato il 15 ottobre scorso, quando si è insediata al vertice del ramo italiano della multinazionale indiana: “Non esiste oggi in Italia una sfida industriale più grande e più complessa di quella degli impianti dell’ex Ilva”. La manager sosteneva che avrebbe fatto del suo meglio “per garantire il futuro dell’azienda”.

www.internazionale.it/notizie/angelo-mastrandrea/2019/11/05/ilva-chiusura