La presenza delle ong in mare non incentiva le partenze di migranti

19.11.2019 10:25

 

L’idea che le navi di soccorso siano un pull factor, un fattore di attrazione, cioè che la loro presenza sia un incentivo alle partenze dei migranti, non è basata su prove scientifiche, tutt’altro. Un nuovo studio scritto da Matteo Villa ed Eugenio Cusumano per lo European university institute esamina i dati su base mensile a partire dal 2014 e giunge alla conclusione (già anticipata in passato da diversi altri studi e analisi come quella dello stesso Villa per Ispi e quella di Charles Heller e Lorenzo Pezzani) che non esiste una relazione diretta tra numero delle partenze dalle coste libiche e la presenza dei mezzi di soccorso nelle acque internazionali di fronte alla Libia. 

www.internazionale.it/bloc-notes/annalisa-camilli/2019/11/18/ong-partenze-migranti

L’idea che le navi di soccorso siano un pull factor, un fattore di attrazione, cioè che la loro presenza sia un incentivo alle partenze dei migranti, non è basata su prove scientifiche, tutt’altro. Un nuovo studio scritto da Matteo Villa ed Eugenio Cusumano per lo European university institute esamina i dati su base mensile a partire dal 2014 e giunge alla conclusione (già anticipata in passato da diversi altri studi e analisi come quella dello stesso Villa per Ispi e quella di Charles Heller e Lorenzo Pezzani) che non esiste una relazione diretta tra numero delle partenze dalle coste libiche e la presenza dei mezzi di soccorso nelle acque internazionali di fronte alla Libia.