L'accusa di Amnesty al Myanmar: "Dopo aver massacrato i Rohingya, ora gli rubano la terra"

14.03.2018 10:51

Dall’analisi di immagini satellitari sembra che le forze di sicurezza stiano costruendo basi militari nel Rakhine, la regione d’origine dell’etnia vittima, da agosto 2017, di una vera e propria persecuzione. Lo stato birmano nega e sostiene di  star preparando il terreno per il ritorno dei profughi.

www.repubblica.it/solidarieta/emergenza/2018/03/12/news/l_accusa_di_amnesty_al_myanmar_dopo_aver_massacrato_i_rohingya_ora_gli_rubano_la_terra_-191088396/