L'eterna fuga dei Rohingya

22.01.2018 11:12

Alcuni operatori di organizzazioni umanitarie internazionali sono seduti con me a Dhaka, in Bangladesh. Mi parlano delle difficoltà della popolazione rohingya, in fuga dalla Birmania negli ultimi mesi: più di 650mila persone della comunità si sono rifugiate in Bangladesh a partire dal 25 agosto 2017.

I campi profughi vicini alla città di Cox’s Bazaar sono stracolmi e l’igiene è pericolosamente carente. La difterite ha già colpito ed è probabile che ci saranno altre emergenze mediche. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), metà dei profughi soffre di malnutrizione e anemia, mentre un quarto dei bambini è gravemente denutrito. Un lavoratore logistico di un’organizzazione umanitaria mi racconta che in trent’anni di questo lavoro non aveva mai visto niente del genere.

/www.internazionale.it/opinione/vijay-prashad/2018/01/19/rohingya-fuga