Libia, la popolazione civile in mezzo al fuoco incrociato nella battaglia per Tripoli

23.10.2019 12:47

 In un nuovo rapporto sulla Libia diffuso oggi, Amnesty International ha accusato le parti in conflitto per il controllo della capitale Tripoli di aver ucciso e ferito decine di civili a seguito di attacchi indiscriminati e dell’impiego di armi esplosive imprecise contro insediamenti urbani. Nella prima indagine approfondita lungo la linea del fronte dal 4 aprile, giorno in cui è iniziato il conflitto per Tripoli, Amnesty International ha visitato i luoghi della capitale e della sua periferia colpiti da 33 attacchi aerei o terrestri e ha scoperto prove di possibili crimini di guerra commessi tanto dal Governo di accordo nazionale, riconosciuto dalle Nazioni Unite, quanto dall’autoproclamato Esercito nazionale libico.

www.repubblica.it/solidarieta/diritti-umani/2019/10/22/news/libia_la_popolazione_civile_in_mezzo_al_fuoco_incrociato_nella_battaglia_per_tripoli-239174503/