LIBIA: Le Ong e gli scafisti scelti tra i migranti

21.06.2018 10:44

Organizzato a Catania dall’associazione di magistrati Area democratica per la Giustizia, il seminario “Le nuove frontiere dell’immigrazione” ha esplorato diversi temi dalla situazione disumana dei centri di detenzione in Libia, alla necessità di creazione di corridoi umanitari, fino al fenomeno degli scafisti scelti tra i migranti, mostrando la complessità di un fenomeno complessissimo

Dai campi di detenzione in Libia dove i migranti vengono abusati e torturati prima di affrontare la traversata nel Mar Mediterraneo, agli “scafisti” scelti tra gli stessi migranti fino alla mancanza di cooperazione internazionale nella lotta al traffico di esseri umani. Il seminario “Le nuove frontiere dell’immigrazione” organizzato dall’associazione di magistrati Area democratica per la Giustizia che si è svolto a Catania ha lasciato diversi spunti di riflessione che vanno al di là dello sterile e schizofrenicodibattito politico che sta avanzando in questi giorni dopo la vicenda della nave Aquarius della Ong Sos Méditerranée.

www.vita.it/it/article/2018/06/18/libia-le-ong-e-gli-scafisti-scelti-tra-i-migranti/147263/