Napoli, la scuola di cucina per immigrati e richiedenti asilo

05.11.2019 17:04

Certe volte, per capire dove si è, bisogna cambiare prospettiva, proprio nel senso che riposizionarsi serve a posizionarsi. Stavolta gli occhi me li ha prestati INTERSOS, e per andare a vedere è bastata una linea di tram. Assieme a UNHCR, INTERSOS ha aperto un bando di sostegno a iniziative di inclusione dal nome significativo PartecipAzione, a cui hanno risposto tante realtà e per il quale ha vinto Tobilì uno “spin-off” dell’associazione LESS, che gestisce lo Sprar di Napoli. Così Tobilì e PartecipAzione hanno creato un protocollo d’intesa affinché i richiedenti asilo, ospitati nello Sprar di Napoli, potessero iniziare percorsi di formazione concreti.

www.repubblica.it/solidarieta/volontariato/2019/11/04/news/napoli-240217269/