PNRR - AVVISO 1/2022 Ministero del Lavoro - AGGIORNAMENTO

30.05.2022 11:40

Care e cari,

riceviamo e volentieri inoltriamo,
 
Chiara Luti



 

Da: Forum Nazionale del Terzo Settore
Oggetto: PNRR - AVVISO 1/2022 Min Lavoro - AGGIORNAMENTO
 

 

 

c.a. Soci

Forum regionali

Consulta welfare

Gruppo PNRR

p.c. Coordinamento

 

Gentili

come ricorderete nel febbraio 2022 era stato emanato l’Avviso Pubblico n. 1/2022 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in virtù del quale gli Ambiti Territoriali Sociali (ATS), o i Comuni in loro vece, potevano presentare entro il 31.03.2022 (poi prorogato al 01.04.2022) la richiesta di finanziamento di proprie proposte progettuali inerenti una o più linee di attività (sette linee secondo l’Avviso) inerenti i seguenti tre ambiti di investimento:

• 1.1 Sostegno alle persone vulnerabili e prevenzione dell’istituzionalizzazione degli anziani non autosufficienti (con allocazione di 500 milioni di euro);

• 1.2 Percorsi di autonomia per persone con disabilità (con allocazione di 500 milioni di euro);

• 1.3 Housing temporaneo e stazioni di posta (per 450 milioni di euro).

 

Nello specifico, si prevedeva che le richieste di partecipazione al finanziamento vertessero su:

- interventi di rafforzamento dei servizi a supporto delle famiglie in difficoltà;

- soluzioni alloggiative e dotazioni strumentali innovative rivolte alle persone anziane per garantire loro una vita autonoma e indipendente;

- servizi socio-assistenziali domiciliari per favorire la deistituzionalizzazione;

- forme di sostegno agli operatori sociali per contrastare il fenomeno del burn out e iniziative di housing sociale di carattere sia temporaneo sia definitivo.

Orbene, con la presente nota, sperando di fare cosa utile e gradita, vista la grande rilevanza per tutto il Terzo Settore, richiamiamo la Vostra attenzione circa il provvedimento emanato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in data 09.05.2022 con il quale poi sono stati assegnati ai vari Ambiti Territoriali Sociali e Comuni le risorse economiche inerenti il suddetto Avviso.

Nello specifico, il provvedimento è il decreto direttoriale n. 98 del 9 maggio 2022

Nell’atto sopra indicato è possibile individuare, per ognuna delle 4 misure finanziate, quali siano gli ATS/Comuni destinatari dei detti finanziamenti e quale sia l’importo a essi destinati.

Come si legge nel comunicato dello stesso Ministero, si conferma che, nel complesso, agli Ambiti territoriali sociali (ATS) e per essi, ai singoli Comuni e agli Enti gestori delle funzioni socio-assistenziali sono stati assegnati oltre 1.250 milioni di euro.

Occorre quindi che adesso ciascun Ambito/Comune rientrante nel suddetto elenco strutturi il progetto di dettaglio e ciò non potrà non farsi, a nostro avviso, se non in condivisione col Terzo Settore di riferimento.

Tra l’altro, ciò andrà fatto con assoluta urgenza, visto che i singoli progetti devono trovare concreta attuazione a partire dal secondo semestre 2022 ed essere completati entro il 2026.

In merito, in particolare, alle modalità e ai termini di presentazione dei citati progetti, le FAQ pubblicate sul sito del Ministero del lavoro e delle politiche sociali riportano che il progetto di dettagliocorredato di un cronoprogramma e di un piano finanziariodeve essere presentato all’atto della stipula della Convenzione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (art. 10, quesito 28, p. 56).

Inoltre, come si legge all’art. 12 dell’Avviso, “Una volta formalizzato il finanziamento, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e l’ATS sottoscriveranno un’apposita Convenzione, che disciplina diritti e obblighi connessi al finanziamento e fornisce indicazioni sulle modalità di esecuzione del progetto, in coerenza con i principi e gli obiettivi generali del PNRR nonché con i target e i milestone di progetto. Alla Convenzione sarà allegato il progetto di dettaglio corredato dai relativi cronoprogramma e piano finanziario”. Saranno disponibili successivamente sul sito del Ministero i modelli di articolazione delle progettualità (art. 10, quesito 16, p. 55).

In tale ottica diviene di fondamentale importanza la mobilitazione sul territorio di nostra competenza per conoscere quali siano stati i finanziamenti ottenuti, e collaborare attivamente con gli Enti preposti, nel rispetto del principio di amministrazione condivisa, affinché tali risorse siano efficacemente utilizzate per migliorare le infrastrutture del territorio e la qualità di vita delle persone a cui tali risorse sono destinate, unitamente alla promozione del coinvolgimento, in chiave inclusiva e partecipativa, delle comunità in cui esse vivono.

Nel fare tale attività anche gli Enti del Terzo Settore devono avere chiari i dettagli relativi a come materialmente occorre utilizzare, da parte degli Ambiti Territoriali Sociali (ATS), le somme finanziate e per questo si può fare riferimento ai documenti consultabili ai seguenti link:

https://www.lavoro.gov.it/documenti-e-norme/normative/Documents/2021/DD-450-del-09122021-PNRR-Adozione-piano-operativo-presentazione-proposte.pdf

https://www.lavoro.gov.it/documenti-e-norme/normative/Documents/2022/DD-1-del-28012022-Piano-operativo-PNRR-rettifica.pdf

La consulta Welfare del Forum Nazionale del Terzo Settore rimane a disposizione per eventuale necessità di approfondimento e per organizzare, ove ritenuto utile, specifici momenti di confronto.

buon lavoro

Massimo Novarino


 
--
Segreteria AOI - Cooperazione e Solidarietà internazionale
Largo Camesena 16 - 00157 Roma
ong@ong.it