Siria, il destino degli orfani di guerra. L’allarme dell’Unhcr: «Accoglieteli»

07.03.2018 12:31

La guerra continua mentre finisce. Finisce per alcuni con una morte ancora quotidiana, per altri con un inaspettato ritorno. Mentre la Siria affronta la sua ultima dissoluzione letale e avanza l’operazione turca “ramo d’ulivo” ad Afrin e provincia contro i curdi, l’assedio di Ghouta est affama e uccide centinaia di civili. come rende noto l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus). Altri ne muoiono per le bombe che cadono su Damasco. Nei territori tornati sotto controllo, invece, alcuni dei figli dei militanti dell’Isis, ormai sconfitto nelle sue vecchie roccaforti, tornano a casa. Secondo gli ultimi dati, ci sono 5mila persone, tra bambini e familiari dei terroristi, ora tra gli orfanotrofi e i campi profughi nel territorio tra Siria e Iraq.

left.it/2018/03/06/siria-il-destino-degli-orfani-di-guerra-lallarme-dellunhcr-accoglieteli/