Siria, il freddo che uccide tra le tendopoli dei campi profughi in Libano e Giordania

11.02.2019 16:37

Ormai sono più di un milione i bambini siriani rifugiati e più di 4,2 milioni di bambini in Siria, che hanno immediato bisogno di aiuti umanitari, per il freddo intenso che non perdona, soprattutto chi vive ancora sotto le tende dei campi profughi. Le previsioni annunciano un prosieguo dell'inverno con temperature sotto lo 0 e piogge che finiranno per aggravare le condizioni di salute di una popolazione già provata da gravi problemi di salute. "E' facile ammalarsi quando si sta al gelo tutto il tempo": dice Rami, un bambino siriano di 11 anni, che vive in una tenda nel campo di Za'atari in Giordania, dove in questo periodo le temperature scendono sotto lo zero tutti i giorni. Save the Children dall'inizio del conflitto sta fornendo supporto ai bambini e alle loro famiglie affinché sopravvivano alle dure condizioni invernali. "C'è però urgente bisogno di più fondi per aiutare queste persone a superare l'inverno", sottolinea un documento diffuso dalla Ong.

www.repubblica.it/solidarieta/emergenza/2019/02/09/news/siria-218710887/?rss