Tripoli, in evacuazione il principale centro di detenzione per migranti

05.09.2018 23:32

Gran parte delle 1200 persone, tra cui famiglie e minori, che erano presenti a Tarek al Matar sono state distribuite in altre due strutture istituzionali già sovraffollati. Ma attorno all'area la situazione restra confusa e molti migranti rimangono in mezzo agli scontri. Preoccupazione delle ong italiane attive nei centri: "I progetti continuano ma non ci sono garanzie sufficienti per sicurezza degli operatori locali", spiega il presidente di Helpcode.