Uno sguardo nuovo sulla guerra - Reporter che valgono

06.11.2018 16:42

  Tutti i corrispondenti di guerra vivono seguendo questo motto: essere a posto e pronti, ogni istante di ogni giorno. Ogni volta che scattano una foto, mentre seguono una storia o intervistano una persona, devono prendere in un tempo brevissimo tante decisioni, non solo di ordine tecnico, concettuale o artistico, ma anche su questioni di vita o di morte.

Devono essere sempre coscienti di ciò che li circonda, guardare di continuo gli aggiornamenti, leggere le strade e le situazioni come farebbe un abitante del posto e con l’altro occhio concentrarsi sul loro lavoro. Tutti i corrispondenti di guerra meritano rispetto e stima per il loro coraggio, sebbene siano davvero pochi quelli che riescono a camminare sul filo del rasoio e capire la situazione, e ancora meno quelli in grado di ottenere risultati eccezionali.

www.internazionale.it/notizie/khalifa-abo-khraisse-2/2018/11/06/reporter-guerra