YEMEN. Tra raid della coalizione saudita e crisi alimentare

26.10.2018 15:46

Nelle ore in cui ieri il principe ereditario saudita Mohammad bin Salman rassicurava la comunità internazionale sulle intenzioni della monarchia di punire i responsabili dell’uccisione del giornalista saudita Jamal Khashoggi, i suoi aerei compivano l’ennesima strage di civili nella provincia yemenita di Hodeidah. Ad essere stata presa di mira questa volta è stata una fabbrica che impacchettava verdure a Bait al-Faqih, una cittadina a 70 chilometri a sud della città di Hodeida. Secondo fondi mediche, il raid ha provocato la morte di almeno 16 persone (12 i feriti), per lo più dipendenti dell’industria. Riyadh, per bocca del colonello Turki al-Malki, ha detto che la coalizione ha aperto una inchiesta su quanto accaduto. “Consideriamo con grande serietà quanto avvenuto – ha detto al-Maliki – Per il momento, però, sarebbe fuori luogo fare ulteriori commenti”.

nena-news.it/yemen-tra-raid-della-coalizione-saudita-e-crisi-alimentare/