Mario Giro: «In Libia lo Stato non c’è, così diventiamo solo ostaggi»

20.07.2018 11:38

A poche settimane dalla fine del suo mandato come viceministro degli Esteri, Mario Giro, una lunga carriera nella cooperazione internazionale, commenta la situazione nel Mediterraneo: «Si sta portando all’estremo quello che era già stato deciso un anno fa. Affidare la gestione dei migranti ai libici non può che causare altre tragedie e non risolve la situazione»